Legge sulla protezione degli utenti dei servizi finanziari

La legge sulla protezione degli utenti dei servizi finanziari nella contrattazione a distanza, ovvero via Internet, ha iniziato oggi con la sua applicazione.

I cittadini con questa legge, spiegano le autorità, dovrebbero essere completamente protetti da servizi che non hanno richiesto, e abbonamenti, come certi tipi di assicurazione e e-mail promozionali.

Questa legge, secondo la NBS, stabilisce che i cittadini sono esenti da qualsiasi obbligo nel caso di servizi non ordinati, come, ad esempio, il caso di alcuni tipi di assicurazione in cui l’utente non è consapevole del fatto di avere questo tipo di assicurazione, né ha richiesto tali servizi.

Vuoi aprire una società in Serbia in pochi giorni? Clicca qui!

Inoltre, le banche non potranno più inviare messaggi pubblicitari dei loro prodotti ai cittadini tramite SMS o e-mail senza il consenso esplicito dell’utente.

Spiegando la proposta di questa legge durante il dibattito parlamentare nel giugno di quest’anno, la governatrice della Banca Nazionale di Serbia, Jorgovanka Tabakovic, ha dichiarato che il numero di cittadini serbi che nel 2017 ha eseguito pagamenti via Internet ha raggiunto quasi i due milioni, mentre il numero di coloro che ha effettuato pagamenti tramite cellulare, per la prima volta ha superato un milione.

Photo Credits:”Viewvie/shutterstock.com”

https://www.ekapija.com/news/2254763/pocela-primena-zakona-o-zastiti-korisnika-finansijskih-usluga-kod-ugovaranja-na-daljinu

Share this post

scroll to top
More in banche, internet
OTP
Fusione delle banche : la OTP Bank considera l’acquisto della Credit Agricole

Aumenti dei costi bancari: avvisi a caratteri microscopici

Close