Legami politici cruciali per l’acquisto di terreni di proprietà dello Stato

Il fatto che le autorità serbe abbiano venduto il miglior terreno di Belgrado, ovvero il complesso di proprietà dell’ormai defunta Nova Livnica, alla Toriox Company, collegata alle società di Bogoljub Karić, all’asta annunciata dall’Agenzia per l’assicurazione dei depositi, ha attirato molta attenzione.

La società Toriox ha vinto l’asta del 1° agosto scorso, pagando un totale di 43 milioni di euro per gli edifici e i terreni di Nova Livnica. Il progetto è di costruire qui un grande complesso residenziale. Tra l’altro, Toriox è stata fondata solo nel luglio dello scorso anno, cioè un mese prima di aggiudicarsi l’asta.

Il consulente economico Branko Pavlović sottolinea che è necessario verificare tutte le grandi gare d’appalto e le aste che sono state condotte finora e controllare il numero totale di aziende che, pur non avendo le referenze richieste, hanno vinto gare d’appalto e aste statali.

“Una volta fatto questo, si potrebbe facilmente trarre una conclusione. La mia impressione è che quasi nessuna vendita di questo tipo in Serbia sia stata effettuata senza che l’acquirente fosse in qualche modo collegato alle autorità, cioè senza il loro sostegno”, dice Pavlović.

L’economista Milan R. Kovačević, invece, sostiene che, in questo caso specifico, nessuno può concludere con certezza che lo Stato abbia venduto il terreno a una società collegata alla famiglia Karić, nonostante il partito politico (Pokret Snaga Srbije), fondato dalla famiglia Karić, sia membro della coalizione di governo. “Il fatto è che il ruolo di questa organizzazione politica nella struttura governativa non è significativo, cioè non c’è una ragione abbastanza forte per cui un terreno prezioso sia stato venduto a una società vicina alla famiglia Karić. Non c’è semplicemente alcuna base per supporre che ci sia stato un legame politico nella realizzazione di quell’acquisto”, aggiunge Kovačević.

“È risaputo che su quel terreno verrà costruito un complesso commerciale e residenziale. Si tratta di un lavoro redditizio, ed era prevedibile che qualcuno con legami con le autorità lo avrebbe ottenuto. La pratica dimostra che tutti i lavori di questo tipo nel nostro Paese sono portati avanti secondo lo stesso principio, cioè attraverso connessioni politiche e successivi accordi su chi otterrà quale segmento della proprietà venduta nelle gare d’appalto e nelle aste”, afferma il presidente dell’Associazione sindacale Sloga della Serbia, Željko Veselinović.

(Danas, 16.01.2023)

https://www.danas.rs/vesti/ekonomija/politicke-veze-presudne-za-kupovine-kako-je-kompleks-nove-livnice-na-licitaciji-pripao-firmi-povezanoj-sa-porodicom-karic/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top