L’eccedenza del commercio di servizi con il mondo è aumentata del 30%.

Secondo i dati della Banca nazionale di Serbia, nei primi nove mesi di quest’anno la Serbia ha esportato servizi per un valore di 7,7 miliardi di euro e ha importato servizi per un valore di 6,5 miliardi di euro.

La Serbia ha quindi registrato un’eccedenza nel commercio di servizi con l’estero, superiore del 30% rispetto all’anno scorso. Le entrate derivanti dall’esportazione di servizi hanno superato le importazioni di 1,3 miliardi di euro nei primi nove mesi di quest’anno.

Bojan Stanić, vicedirettore del settore Analisi strategica della Camera di commercio serba, afferma: “Nel periodo osservato, secondo i dati della NBS, abbiamo esportato servizi per un valore di 7,7 miliardi di euro e importato circa 6,5 miliardi di euro. Le esportazioni e le importazioni sono cresciute a un tasso quasi uniforme di circa il 40% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Tuttavia, tenendo conto della maggiore base di esportazioni, il surplus nel commercio dei servizi è aumentato del 30%”.

Ad esempio, è stato registrato un surplus di quasi 1,4 miliardi di euro nel commercio di servizi informatici. Un ottimo risultato è stato raggiunto anche nell’esportazione di servizi di consulenza professionale e manageriale. Stati Uniti, Germania, Gran Bretagna, Svizzera, Russia ed Emirati Arabi Uniti rimangono i mercati più importanti. Con tutti questi Paesi abbiamo un notevole surplus commerciale. Anche la Bosnia-Erzegovina, i Paesi Bassi e il Belgio sono importanti mercati di esportazione per i nostri servizi.

D’altra parte, il nostro Paese ha registrato un deficit significativo di circa 630 miliardi di euro nel commercio dei servizi di trasporto e un deficit molto lieve nel commercio dei servizi turistici. Abbiamo un deficit nel commercio dei servizi soprattutto con i Paesi turistici – Grecia, Turchia ed Egitto – e con la Cina.

(Politika, 08.12.2022)

https://www.politika.rs/sr/clanak/528017/srbija-suficit-izvoz

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top