Le ultime novità per la campagna elettorale

I funzionari dello Stato candidati alla presidenza e al parlamento non potranno inaugurare strade, ponti, scuole, ospedali e fabbriche sette giorni prima delle elezioni, né partecipare alle cerimonie in occasione dell’avvio di nuove infrastrutture. Questa è la novità nel regolamento elettorale, la bozza di accordo tra governo e opposizione all’interno del dialogo senza la presenza di parti stranieri.

Per essere attiva, la legge sulla prevenzione della corruzione deve essere modificata nella parte relativa alla campagna dei funzionari. Il documento di lavoro prevede anche che il numero di firme per i partiti di minoranza che si rechino alle urne venga ridotto da 10.000 a 5.000 e che le firme possano essere certificate da notai e certificatori comunali.

Un’altra novità è che i soldi per la campagna saranno distribuiti in modo diverso, quindi i partiti riceveranno il 30% dei fondi prima delle elezioni, e dopo il 70% per chi vince. Finora, questo rapporto era stato del 20-80%.

Nella parte relativa ai media, si raccomanda soprattutto ai servizi pubblici di organizzare duelli televisivi su temi di attualità. Inoltre, i partiti dovranno presentare una relazione preliminare sul costo della campagna cinque giorni prima delle elezioni.

https://www.novosti.rs/vesti/politika/1032710/novine-izbornim-pravilima-nema-otvaranja-fabrika-sedam-dana-pre-glasanja

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top