Le ultime misure del governo per combattere il virus in vigore da oggi

Nella sessione di ieri, il Governo della Repubblica di Serbia ha adottato le ultime raccomandazioni dell’Unità di Crisi per la protezione della salute della popolazione dalla malattia infettiva COVID-19. I servizi di ristorazione, caffè, ristoranti, bar, discoteche e locali, rimarranno chiusi dal venerdì alle 17:00 al lunedì alle 5:00 senza eccezioni. Il loro orario di lavoro sarà dal lunedì al venerdì dalle 5:00 alle 17:00.

Le strutture di ristorazione potranno svolgere attività di consegna di cibo ininterrottamente, 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana, insieme ad altre attività simili.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Anche i centri commerciali, i negozi di abbigliamento, le sale da gioco e le sale giochi per bambini saranno chiusi dal venerdì alle 17:00 al lunedì alle 5:00.

I saloni di parrucchiere e bellezza, i centri estetici non lavoreranno durante il fine settimana. Questo gruppo comprende anche strutture nel campo dello sport e del tempo libero: palestre, centri fitness, piscine, terme, tendoni da calcetto, basket, tennis o qualsiasi altro sport ricreativo. Tutte queste strutture sono però autorizzate a lavorare nei giorni feriali dalle 5:00 alle 17:00.

Alimentari, negozi, punti vendita, edicole, chioschi e simili, dove, di regola, non si entra nella struttura, possono lavorare nei giorni feriali e nei fine settimana fino alle 21:00.

Un’altra eccezione sono i ristoranti e i bar situati all’interno di un hotel e gli alloggi privati. Possono fornire i loro servizi solo ed esclusivamente agli ospiti registrati fino alle 21 di tutti i giorni.

Nessuna restrizione su ambulatori, laboratori, farmacie e pompe. Farmacie e distributori di benzina (vendita di carburante) possono lavorare senza sosta, tutti i giorni senza restrizioni, così come studi medici e laboratori.

Gli impianti sportivi possono essere utilizzati anche nei fine settimana per allenamenti e gare esclusivamente registrate sotto la giurisdizione delle federazioni sportive nazionali.

Strutture e istituzioni nel campo della cultura, cinema, teatri, musei e gallerie potranno lavorare nei giorni feriali, così come il sabato e la domenica fino alle 17:00.

Strutture e negozi che forniscono servizi che non richiedono la presenza di utenti o consentono la presenza e il contatto per una durata limitata, come riparazioni di elettrodomestici, servizi tecnici, sarti, calzolai e tagliatori di vetro possono lavorare nei giorni feriali fino alle 21:00, e il sabato fino alle 17:00.

I mercati verdi saranno aperti anche nei fine settimana dalle 6:00 alle 15:00.

https://www.rts.rs/page/stories/sr/%D0%9A%D0%BE%D1%80%D0%BE%D0%BD%D0%B0%D0%B2%D0%B8%D1%80%D1%83%D1%81/story/3134/koronavirus-u-srbiji/4172911/koronavirus-srbija-vlada-nove-mere.html

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... ambulatori, bar, cinema, covid-19, misure
Tepic: “RTS non dice che Loncar ha vietato la ripetizione dei test ai medici contagiati”

produzione industriale
L’economia serba sta combattendo il COVID-19 meglio degli altri Paesi della regione

Chiudi