Le sporte di plastica in Serbia sono di cattiva qualità

Circa il 90% dei sacchetti di plastica che ci vengono dati sono di cattiva qualità e quindi si rompono, mentre circa l’85% delle borse che prendiamo nei supermercati sono più sottili di quanto dovrebbero essere.

Lo dimostrano i risultati di una ricerca condotta su richiesta dell’associazione a protezione dei consumatori dalla Facoltà di Tecnologia di Novi Sad con il supporto di USAID.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

La dichiarazione dell’associazione afferma che un sacchetto su tre non è sufficientemente biodegradabile o non è affatto biodegradabile.

Per quanto riguarda lo spessore dei sacchetti, solo 2 su 13 erano più spessi di 50 micron in tutti i punti, tanto quanto era stato prescritto che fossero. Sono state trovate borse anche del 75% più sottili di quanto dovrebbero essere secondo le normative.

L’associazione afferma che, contrariamente alla logica, le sporte più costose e più grandi dovrebbero essere più spesse, perché possono contenere più merci, spesso in realtà non è così. Vale a dire, le misurazioni hanno mostrato che sia quelle grandi che quelle piccole hanno, di regola, lo stesso spessore, e ci sono anche casi in cui le borse grandi sono più sottili di quelle piccole.

Per questo l’associazione raccomanda ai consumatori di utilizzare sporte grandi solo per merci leggere e di grande volume, e piccole per trasportare oggetti più pesanti, al fine di evitare che la borsa si rompi e il contenuto fuoriesca.

https://www.b92.net/biz/vesti/srbija.php?yyyy=2020&mm=12&dd=08&nav_id=1776722

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top