Le società cinesi ai primi posti come maggiori esportatori in Serbia

In Serbia, nel periodo gennaio-marzo 2022, il valore totale delle esportazioni dei 15 maggiori esportatori è stato di 1,8 miliardi di euro. I primi tre posti sono occupati da “Serbia Zijin Mining, HBIS Group Serbia e Serbia Zijin Copper”, ha annunciato il Ministero delle Finanze.

La società “Serbia Zijin Mining” a Bor ha realizzato esportazioni per un valore di 276,8 milioni di euro, il gruppo “HBIS” di Smederevo ha realizzato esportazioni per 234,7 milioni di euro e “Serbia Zijin Copper” a Bor 210,0 milioni di euro.

L’industria petrolifera della Serbia (NIS) ha esportato 147,5 milioni di euro, la “Tigar Tyres” a Pirot 131,2 milioni di euro, “Henkel Serbia” 112,7 milioni di euro, “Leoni” a Prokuplje 97,0 milioni di euro, “ZF Serbia” a Pancevo 80,9 milioni di euro, “Yura” a Rača 77,3 milioni di euro, “HIP Petrohemija” Pančevo 76,9 milioni di euro, “Robert Bosch” a Belgrado 72,5 milioni di euro, “Impol Seval Sevojno” 67,7 milioni di euro e la “Hemofarm Vršac” 67,1 milioni di euro. Segue “Grundfos Serbia” a Indjija con 64,8 milioni di euro e la “Philip Morris Operations” a Nis con 50,7 milioni di euro.

https://www.b92.net/biz/vesti/srbija/ko-najvise-izvozi-iz-srbije-kinezi-kinezi-i-kinezi-2141815

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top