Le prime udienze del Tribunale speciale sui crimini dell’UCK nel 2016

Dopo l’adozione della legge da parte dell’Assemblea del Kosovo sull’istituzione del Tribunale speciale sui crimini commessi dall’UCK, Bruxelles farà tutto ciò che è necessario per avviare le attività del Tribunale nel 2016, si legge nel quotidiano “Koha Ditore” di Pristina.

E’ stato annunciato inoltre che subito potrebbero essere presentate denunce che sarebbero portate dal procuratore del Gruppo speciale di ricerca operativa dell’Unione europea SITF (Special Investigative Task Force), David Schwendiman. Il rappresentante dell’Ufficio Ue in Kosovo, ha detto a questo giornale che nei prossimi giorni si continuerà a lavorare in tal senso..

“In questa fase, è necessario completare l’accordo con il paese ospitante, nonché le trattative per individuare la sede dell’istituzione. Seguirà l’elezione dei giudici e l’assunzione del personale del Tribunale e della Procura”, è stato scritto nell’accordo dell’Ue,  si legge nel quotidiano “ Koha Ditore”, mentre il capo della delegazione dell’UE in Kosovo, Samuel Zbogar, subito dopo la decisione sull’istituzione del Tribunale speciale ha detto che il primo atto d’accusa lo si aspetta a gennaio dell’ anno prossimo. Tuttavia, la sede del Tribuale speciale sui crimini dell’UCK sarà nell’Aja.

(Tanjug, 06.08.2015)

Share this post

scroll to top
More in crimini di guerra, governo, governo Vucic, Kosovo, politica estera
La cinese “Hebei Iron and Steel Group” interessata all’Acciaieria di Smederevo

Mogherini: adozione delle leggi un passo importante

Close