Le nuove direttive della Mihajlovic all’Energia

Il direttore di “Srbijagas”, Dušan Bajatović, è stato allontanato dall’incontro con la nuova Ministra dell’Energia, Zoran Mihajlović, a causa, come affermato nell’annuncio del suo Ministero, della mancanza di rispetto per l’istituzione del governo della Serbia”.

La Ministra Mihajlović ha sottolineato che le società pubbliche di quel dipartimento “non potranno lavorare come prima”, e che si aspetta un lavoro più veloce ed efficiente.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Durante l’incontro di sabato, in cui ha presentato la sua squadra e i principi del lavoro futuro, ha affermato di aspettarsi che i direttori “si comportino in modo responsabile”.

All’incontro hanno partecipato i direttori di “Elektroprivreda Srbije”, Milorad Grcic, “EPS Distribucija” Bojan Atlagic, “Elektromreze Srbije” Jelena Matejic, “Transnafte”, Bogdan Kuzmanovic, “PEU” Resavica Marko Vukovic e per conto della società “RTB Bor” Gian Simin, direttore generale della società cinese “Zijin”.

Il direttore della “Transportgas”, Stevan Dukić, non ha partecipato all’incontro, “e sarà chiamato a risponderne”, mentre Dušan Bajatović, direttore di “Srbijagas”, ne è stato allontanato “per mancanza di rispetto nei confronti dell’istituzione governativa”.

“Questo Ministero è un luogo che prevede consultazioni e accordi su tutti i progetti e le attività. Dobbiamo lavorare più velocemente e in modo più efficiente, soprattutto nella gestione dei progetti, conoscere le priorità e il modo in cui si opera, cosa che ho mostrato con il mio team precedentemente al Ministero delle Costruzioni…Questo è il primo di una serie di incontri che avremo, perché l’energia è un settore strategicamente importante per lo Stato”, ha dichiarato la Mihajlovic.

Bajatović udaljen sa sastanka sa Zoranom Mihajlović: “Nećete moći ovako…”

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in energia, gestione dei progetti, Mihajlovic
Mihajlovic: “Il comportamento del Montenegro è antidemocratico e contrario ai valori dell’UE”

Con il primo aereo per Zurigo “Air Serbia” è tornata a volare

Close