Le donne serbe seconde in Europa per morte di cancro al seno

In termini di incidenza del cancro al seno, la Serbia è nel gruppo dei Paesi a medio rischio, mentre in termini di mortalità dei pazienti è al secondo posto in Europa; oltre alla diagnosi precoce, la chiave per ridurre l’elevata mortalità di questa malattia è la disponibilità di terapie moderne per diversi tipi di cancro al seno. Sono le conclusioni dell’11° Congresso di Oncologia di Novi Sad, che ha riunito 500 oncologi provenienti da diverse parti d’Europa e del mondo.

Al primo congresso virtuale di Novi Sad, rinviato a marzo a causa della situazione epidemiologica causata dal COVID, sono stati discussi importanti temi oncologici, con riferimento al trattamento dei pazienti durante lo stato di emergenza e alle loro difficoltà nel ricevere le terapie.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Esperti e relatori nel primo giorno del Congresso hanno discusso importanti argomenti oncologici: cancro ai polmoni, melanoma, cancro alle ovaie, tumori gastrointestinali e un’attenzione particolare è stata prestata alla lotta contro il cancro al seno.

Le statistiche mostrano che in Serbia ogni anno viene diagnosticato a 4.500 donne il cancro al seno e la principale causa dell’alto tasso di mortalità è la metastasi, che si sviluppa in una donna su tre con cancro al seno in fase iniziale.

Secondo i medici, solo il 27% delle pazienti con carcinoma mammario metastatico sopravvive dopo cinque anni, perché quasi tutte diventano resistenti alle terapie standard nel tempo.

Tuttavia, Lazar Popović, uno degli organizzatori del congresso e specialista in medicina interna oncologica presso l’Istituto di oncologia della Vojvodina, sottolinea che recentemente è stato fatto un grande passo avanti nel trattamento del cancro al seno metastatico, un tipo che si verifica nel 70% dei pazienti – HER + e HER2-.

I risultati delle ultime terapie in quel segmento influenzano in modo significativo il miglioramento della qualità della vita dei pazienti e riducono il rischio di morte fino al 30%.

“Negli ultimi anni abbiamo assistito a grandi sforzi da parte del Ministero della Salute e del Fondo assicurativo sanitario della Repubblica nel fornire terapie innovative all’avanguardia per varie categorie di pazienti, comprese le donne con cancro al seno HER2 +. Tuttavia, circa due terzi dei pazienti con cancro avanzato sono ancora in attesa di una terapia innovativa”, ha affermato Popović.

Questa terapia per i sottotipi di cancro metastatico HER + e HER2 è il risultato di dieci anni di ricerca e, oltre a prolungare la vita dei pazienti, ha anche un impatto significativo sul miglioramento della qualità della vita.

Photo credits: “Shutterstock”

Žene u Srbiji druge u Evropi po umiranju od raka dojke

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in cancro al seno, HER + e HER2, metastasi, Novi Sad
Protesta a Novi Sad a causa del licenziamento di dipendenti della “RTV”

Cancellata la Fiera dell’Agricoltura di Novi Sad

Close