Le dimissioni di Ramush Haradinaj? Secondo Vucic solo un trucco politico

“Le dimissioni di Ramush Haradinaj e la sua comparsa davanti alla Corte speciale per i crimini di guerra complicheranno ulteriormente la continuazione dei colloqui tra Belgrado e Pristina sullo status finale del Kosovo”, ritiene il presidente serbo Aleksandar Vucic.

“La mossa di Haradinaj è un “trucco politico” che gli servirà per guadagnare ancora più popolarità e calpestare i suoi avversari politici, diventando un eroe che combatte per un Kosovo unico e unitario”.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Nel suo intervento pubblico, avvenuto 16 ore dopo la notizia delle dimissioni di Haradinaj, Vucic ha detto che la Serbia dovrebbe reagire “con calma, misura e senza euforia”.

Il Primo Ministro del Kosovo, Ramush Haradinaj, ha ricevuto una chiamata dal Tribunale speciale per i crimini di guerra a comparire davanti a questa Istituzione come sospettato. La Corte speciale è stata istituita quattro anni fa e si occupa dei crimini contro la popolazione non albanese in Kosovo e contro gli oppositori politici dell’Esercito di liberazione del Kosovo (UCK).

Dopo le dimissioni di Haradinaj, il Presidente del Kosovo Hashim Thaci terrà consultazioni con i rappresentanti dei partiti parlamentari e deciderà se chiedere elezioni anticipate o nominare un nuovo Primo Ministro.

Il Presidente serbo afferma di essere completamente sicuro che Haradinaj non trascorrerà molto tempo a L’Aia e che tornerà da eroe.

“Le nostre previsioni sono che andrà la prossima settimana all’Aia e, nel giro di 48 ore, lo lasceranno tornare come grande eroe albanese in Kosovo; la sua popolarità raddoppierà e quella dei suoi avversari cadrà. Anche se cercassero di trovare qualcun altro al governo, un mandato che non sia diretta volontà di Ramush Haradinaj, non sarà possibile”, crede Vucic.

Il Presidente serbo sostiene che il risultato di questa situazione sarà un’ulteriore omogeneizzazione degli albanesi del Kosovo.

“L’obiettivo principale è quello di creare una maggioranza senza la nostra rappresentanza in Kosovo “Lista serba”, usando i rappresentanti del nostro popolo per un regolamento dei conti politico finale. Ci sarà una grande unificazione interna albanese, così come un’unificazione con Tirana”, conclude Vucic.

L’ex Primo Ministro del Kosovo è già andato due volte in tribunale nella città olandese de L’Aia. Entrambe le volte chiamato dal Tribunale penale internazionale per l’ex Jugoslavia, che lo ha rilasciato nel 2008.

https://www.bbc.com/serbian/lat/srbija-49057333

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... Aleksandar Vucic
Il sociologo Bakic: Vucic è un abile demagogo, ci deride tutti

In autunno un nuovo incontro con i rappresentanti di Pristina e la Merkel

Chiudi