L’e-commerce in Serbia sempre più accessibile e più sicuro ma la sfiducia dei cittadini rimane alta

In Serbia già da un po’ di tempo esiste l’iPay, e dall’inizio di aprile sarà messo in funzione anche il sistema di pagamento istantaneo attraverso l’app della propria Banca, in modo tale da poter pagare tramite telefono cellulare in tutti i negozi, 24/24 e 365 giorni l’anno. Questo è quanto è stato detto alla conferenza  e-commerce.

Il commercio elettronico registra una significativa crescita in tutto il mondo, mentre nella nostra regione la crescita è meno significativa di quanto ci si aspettasse. Il Governo della Repubblica di Serbia però continua ad incoraggiare questo tipo di attività attraverso una serie di misure, dice Milan Dobrijevic, capo del Dipartimento per lo sviluppo dell’agenda digitale presso il Ministero del Commercio e aggiunge che e-commerce è stato riconosciuto come il motore di imprenditorialità e dello sviluppo economico.

La principale barriera per l’e-commerce è la mancanza di fiducia dei cittadini, e per questo motivo si stanno implementando delle campagne pubblicitarie al fine di rafforzare la loro fiducia, ha detto Dobrijevic e ha aggiunto che il nostro desiderio è di muoverci sempre più verso l’utilizzo di carte di credito e di debito.


Dobrijevic ha citato l’esempio di iPay, un provider di portafoglio elettronico locale che possiede pochi utenti, ma che è una vera controparte per Alipay o Paypal.

In Serbia, il metodo di pagamento più utlizzato è ancora il pagamento alla consegna, spiega Dobrijevic e dice che oggi le norme sono tali da garantire sicurezza anche per i pagamenti elettronici, in quanto ci sono sempre delle tracce che consentono il risarcimento dei beni o dei servizi. Egli aggiunge che in ogni caso i consumatori dovrebbero sempre prestare attenzione da quali siti acquistano per una loro maggiore sicurezza.

Il metodo del pagamento istantaneo, in Serbia, è stato introdotto nel mese di ottobre dello scorso anno e da aprile questo pagamento sarà reso possibile in tutti i negozi, dice Ivan Stijovic, responsabile delle vendite PTM.

Gli utenti saranno in grado di pagare attraverso l’app della loro banca in tutti i negozi, e i venditori saranno in grado di riscuotere immediatamente il pagamento – spiega Stijovic.

Photo Credits:” Shutterstock / RAS Srbija
https://www.blic.rs/biznis/vesti/nepoverenje-gradjana-i-dalje-veliko-etrgovina-u-srbiji-sve-dostupnija-i-bezbednija/4x4l4mg?fbclid=IwAR3HWHeNQbhSKzEvnsCfLOV4hzEcIYjvCUfps55eMSx15QPctSx4DC_NVgU

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in applicazione, cellulari, e-commerce
Arriva l’app AirCare per monitorare l’inquinamento atmosferico in Serbia

Crime Stoppers – Da dicembre anche in Serbia l’applicazione per segnalare i reati

Close