Le autorità di Zrenjanin rilasciano alla Linglong il permesso di costruire un magazzino senza la precedente VIA

L’organizzazione non governativa Gradjanski Preokret ha presentato un reclamo contro l’amministrazione comunale di Zrenjanin per la decisione di autorizzare la società cinese Linglong a costruire un deposito di rifiuti non pericolosi senza aver prima condotto uno studio di valutazione dell’impatto ambientale (VIA).

La denuncia è stata presentata alla Segreteria per la pianificazione urbana e la protezione ambientale della Vojvodina contro la decisione dell’amministrazione comunale di Zrenjanin.

All’inizio di aprile, il governo di Zrenjanin ha permesso alla Linglong di costruire un impianto di stoccaggio di rifiuti non pericolosi come parte della sua futura fabbrica di pneumatici, senza condurre uno studio ambientale, in violazione della legge, ha dichiarato l’ONG in un comunicato stampa.

La denuncia chiede che la decisione della città venga annullata e che venga stabilito che il governo di Zrenjanin non ha l’autorità di decidere sulla richiesta di Linglong.

Nella denuncia si afferma anche la necessità di condurre uno studio di valutazione dell’impatto ambientale completo e integrato della fabbrica di pneumatici Linglong, “che l’investitore cinese ha evitato per anni”.

Recentemente, la Linglong è stata accusata di aver maltrattato i lavoratori indiani assunti per la costruzione della fabbrica di Zrenjanin, i cui passaporti erano stati confiscati e i permessi di lavoro scaduti. Gli operai vivevano in strutture al di sotto degli standard, non avevano cibo a sufficienza, i loro stipendi erano in ritardo e venivano minacciati di espulsione.

(Zrenjaninski.com, 16.04.2024)

https://zrenjaninski.com/grad/linglongu-dozvoljeno-da-gradi-skladiste-otpada-bez-izrade-ekoloske-studije/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top