L’azienda “RTS” premia chi si vaccina con 10.000 dinari

I dipendenti dell’azienda pubblica “RTS” che si sono vaccinati con entrambe le dosi al 15 agosto hanno ricevuto 10.000 dinari ciascuno come ricompensa per il loro contributo alla prevenzione della diffusione della pandemia. Così, “RTS” è diventata la prima azienda pubblica in Serbia a stimolare finanziariamente la vaccinazione.

L’avviso, circolato in rete, del Servizio per il calcolo degli stipendi e compensi del Settore Risorse Umane di “RTS” recitava: “Oggi è stato pagato lo stipendio di luglio 2021. Insieme allo stipendio, è stata corrisposta una ricompensa ai dipendenti per il loro contributo nella prevenzione della diffusione della pandemia nella misura di 10.000 dinari netti per chi ha presentato conferma di aver ricevuto entrambe le dosi del vaccino entro il 15 agosto. Il premio è indicato nella lista di calcolo nell’importo lordo di 14.266 dinari, con il codice 666”.

L’insolito codice e la mancanza del nome e cognome e del sigillo del responsabile, facevano pensare che si trattasse di uno sgradevole scherzo invece “RTS” ha confermato tutto: “Ai dipendenti che hanno presentato un certificato di immunizzazione completa (vaccinazione) è stato elargito un compenso per un importo pari a 10.000 dinari, per il contributo nella prevenzione della diffusione della pandemia. Verrà erogato anche ai lavoratori che si vaccineranno entro il 25 settembre”.

https://www.blic.rs/vesti/drustvo/nagrada-na-rts-ko-se-vakcinisao-dobio-10000-dinara-ista-suma-ceka-sve-zaposlene-koji/wwd83sl

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top