Lavrov: “La Serbia non deve scegliere tra UE e Russia”

Incontrando Ivica Dacic, il ministro degli esteri russo ha ribadito che il percorso di adesione europea del paese balcanico non comprometterà i rapporti con la Federazione Russa.

“Abbiamo rispetto per la posizione della Serbia e per i suoi negoziati di adesione alla UE.  Tale atteggiamento si basa sull’inammissibilità della creazione di nuove linee di divisione in Europa e, anzi, promuove l’idea di un unico spazio economico, umanitario e culturale”, ha detto Lavrov, il quale ha confermato a Dacic il sostegno della Russia all’atteggiamento di Belgrado nei confronti del Kosovo e ai negoziati con Prostina a Bruxelles. Durante l’incontro si è parlato anche della Bosnia e delle elezioni che si ivi terranno. Il ministro russo, ricordando i legami che uniscono i due paesi, ha affermato che l’anno scorso lo scambio commerciale è aumentato de 15% e che la tendenza in tal senso prosegue anche quest’anno. Lavrov ha inoltre sottolineato l’importanza della realizzazione di progetti infrastrutturali futuri, quali l’ammodernamento di NIS e delle ferrovie serbe; riguardo al South Stream, egli ha confermato la volontà di portare avanti il progetto, dicendo che tutti i piani sono operativi, poiché il gasdotto è l’unico mezzo per garantire il rifornimento di gas all’Europa sud-orientale.

Ivica Dacic, da parte sua, sottolineando il fatto che la Russia – assieme all’Italia e alla Germania – è uno dei maggiori partner commerciali della Serbia, ha confermato l’intenzione di portare a termine i maggiori progetti economici comuni (pur rispondendo in modo molto vago sul South Stream, che – secondo lui – dovrebbe essere realizzato perché è stato realizzato il North Stream) e ha detto che la Serbia, pur avendo come interesse nazionale quello di entrare a far parte della UE, non sarà mai contro la Russia. Le parole di Dacic sono state confermate anche dal premier Vucic, che ha incontrato Lavrov più tardi.

 

Share this post

scroll to top
More in Dacic, politica estera
Lavrov: “Rispetto per la posizione della Serbia nei confronti dell’Europa”

Lavrov oggi in visita a Belgrado

Close