Lavoro e investimenti esteri: la provocazione del settimanale NIN

La copertina dell’ultimo numero del settimanale NIN, andato oggi in edicola, illustra un campo di concentramento nazista corredato dalla didascalia “Arbeit Macht Frei” (“Work Set You Free”/”Work Camp Serbia”/”Il lavoro rende liberi”).

La pagina di copertina annuncia un articolo di NIN sui rapporti tra le autorità statali e gli investitori e dice che “gli investitori sono autorizzati a fare tutto ciò che vogliono, persino ad infrangere la legge”. La copertina ha causato una tempesta di reazioni tra i politici, la maggior parte dei quali critica la decisione dei redattori del settimanale.

La portavoce del Parlamento nazionale serbo, Maja Gojkovic, ha dichiarato: “Tale copertina dovrebbe essere condannata da ogni cittadino serbo normale e dignitoso, così come dalla società nel suo complesso”.

Anche la vicepresidente Zorana Mihajlovic ha commentato la copertina: “Posso capire che una rivista esca con una copertina provocatoria per attirare lettori e che certi media hanno una posizione diversa e critica verso il governo. Tuttavia, non riesco a capire come si possa usare la libertà della stampa per confrontare il proprio paese con un campo di concentramento nazista”.

Il primo vicepresidente, Ivica Dacic, ha dichiarato: “L’ipocrisia e l’insolenza di questa rivista, di proprietà di stranieri, nel paragonare gli investitori stranieri in Serbia con i nazisti e i lavoratori con i prigionieri dei campi di concentramento sono inaudite”.

Il caporedattore di NIN, Milan Culibrk, ha presentato oggi la seguente dichiarazione sulla copertina: “La copertina dell’ultimo numero di NIN ha causato reazioni tempestose. Non era nostra intenzione insultare i sopravvissuti dell’Olocausto, ma criticare il governo serbo per non aderire alle attuali leggi sul lavoro e sugli scioperi che esso stesso ha redatto. Indipendentemente dalla nostra intenzione, ovviamente ci sono lettori che si sono sentiti feriti dall’illustrazione provocatoria della copertina e ci scusiamo “.

(BizLife, 20.07.2017)

http://www.bizlife.rs/aktuelno/vesti-dana/koga-je-sve-pogodila-naslovna-strana-nedeljnika-nin/

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in investimenti esteri, lavoro, sciopero
fiat
L’accordo segreto tra Fiat e la Serbia e le sue conseguenze

fiat kragujevac
FIAT: i lavoratori interrompono lo sciopero a Kragujevac

Close