Lavoratori indiani della Linglong trattati come schiavi

Un gruppo di lavoratori indiani che lavorano per l’azienda Linglong di Zrenjanin ha chiesto aiuto perché i loro passaporti sono stati confiscati e i permessi di lavoro sono scaduti, vivono in strutture al di sotto degli standard di qualità della vita, senza cibo sufficiente, i loro stipendi sono in ritardo e sono minacciati di espulsione.

Tara Rukeci Milivojević del Forum sociale di Zrenjanin afferma che i lavoratori indiani sono stati ufficialmente assunti dal China Energy Engineering Group di Belgrado e che sono “trattati come schiavi”.

“Stiamo correndo contro il tempo. Questi lavoratori sono in attesa di essere espulsi da un momento all’altro perché i loro visti sono scaduti e hanno ricevuto solo 500 dollari per il loro lavoro, con una nota in cui si dice che questo è tutto ciò che riceveranno, sebbene l’azienda debba loro circa 2.000 dollari USA ciascuno”, ha dichiarato Rukeci Milivojević a N1.

Due anni fa, i media avevano riferito dei maltrattamenti subiti dai lavoratori vietnamiti impiegati nel cantiere della futura fabbrica di gomma Linglong a Zrenjanin.

Rukeci Milivojević ha anche detto che i lavoratori sono alloggiati in una delle sedi “poco adeguate”, dove “non hanno condizioni normali come riscaldamento, armadi o frigoriferi”. Lavorano 10 ore al giorno, sei giorni alla settimana, per un salario mensile di circa 700 dollari USA.

I lavoratori affermano inoltre che l’azienda non ha coperto la loro assicurazione sanitaria e che devono pagare di tasca loro le cure mediche, il che è contrario alle leggi in materia. Rukeci Milivojević ha anche osservato che i loro contratti di lavoro contengono numerose violazioni della legge sul lavoro. Inoltre, non sono stati avvertiti che l’acqua del rubinetto a Zrenjanin non è potabile.

(N1, 31.01.2024)

https://n1info.rs/biznis/linglong-repriza-indijski-radnici-dovedeni-u-polozaj-slican-ropskom/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
× Thinking to invest in Serbia? Ask us!