L’amministratore delegato di Telekom Serbia: “La rete 5G sarà lanciata presto”.

“La rete 5G arriverà in Serbia molto presto, alla fine di quest’anno o all’inizio del 2025, non appena verrà indetta la gara d’appalto per la gamma di frequenze aggiuntive. Stiamo già installando stazioni base in tutto il Paese, che sono pronte per il 5G, e non appena otterremo la frequenza, lanceremo la rete 5G prima nelle città più grandi e poi nel resto del Paese”, ha dichiarato Vladimir Lučić, CEO di Telekom Serbia, alla RTS.

Quest’anno Telekom Srbija ha lanciato una rete 5G in Montenegro, che copre le città più grandi e i centri turistici.

L’esperto di media e telecomunicazioni Milos Stojković afferma che il 5G è un progetto molto ambizioso che richiede ingenti investimenti e che è necessario approvare un regolamento sulle condizioni minime per un’asta pubblica. Ha ricordato che il documento avrebbe dovuto essere discusso dal Parlamento serbo nel settembre dello scorso anno, indicando che è pronto ma che è stato rimandato per qualche motivo.

“È bloccata per motivi formali, perché il ministero della linea non ha adottato i documenti necessari per passare alla fase successiva, cioè per condurre l’asta dello spettro di frequenze, e questa situazione persiste da oltre tre anni”. Nello specifico, si tratta di un regolamento che dovrebbe definire le condizioni minime per un’asta pubblica per le tre frequenze utilizzabili per il 5G, ma l’adozione di questo documento è stata rinviata più volte. Abbiamo avuto alcuni annunci che potevano essere discussi pubblicamente già lo scorso settembre, il che indica che il documento è pronto, ma non sappiamo perché sia stato ritardato”, ha aggiunto Stojković.

Alla domanda sul perché la Telekom serba stia investendo in Montenegro e non qui, ha risposto che l’autorità di regolamentazione ha adempiuto ai suoi obblighi.

“In primo luogo, l’autorità di regolamentazione in Montenegro ha completato l’asta dello spettro delle frequenze la scorsa estate, creando i prerequisiti necessari. Lo Stato ha fatto il suo dovere, così gli operatori hanno potuto investire nella rete, svilupparla e metterla in commercio. Questa non è la situazione in Serbia”, ha aggiunto Stojković.

(Blic, N1, 30.06.2024)

https://www.blic.rs/biznis/dobre-vesti-iz-telekoma-srbija-vladimir-lucic-stize-5g/6bhnsn2

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top