L’ambiente d’affari stabile attira gli investitori tedeschi

“In Serbia bisogna lavorare sul miglioramento dell’ambiente d’affari e sulla creazione della sicurezza legale affinchè attiri le medie imprese tedesche”, ha indicato il presidente del Forum Serbia-Germania, Marko Cadez.

Il direttore della presidenza della Camera di Commercio serba a Francoforte, Marko Cadez ha detto che gli imprenditori tedeschi con vicecancelliere, Sigmar Gabriel hanno visitato la Serbia e hanno presentato chiaramente le loro richieste.

“Hanno realizzato un sondaggio: i problemi principali sono l’ambiente d’affari, la burocrazia, l’amministrazione pubblica, la certezza della legge. Questo sono i settori che dovrebbero essere migliorati”- ha detto Cadez.

Secondo il presidente della Camera di commercio, le medie imprese di Germania sono l’opportunità maggiore per Serbia, visto che sono molto focalizzate al business e agli investimenti.

Anche se in Germania ci si aspetta una piccola crescita economica, Cadez ritiene che questo non avrà effetto sull’interesse dell’economia tedesca in Serbia.

Cadez ricorda che con il vicecancelliere, Sigmar Gabriel sono venuti in Serbia 40 investitori, tra i quali alcuni l’hanno visitata per la prima volta.

“L’azienda tedesca “Fresenuis”, che si occupa della produzione del materiale ed attrezzatura medica, ha in piano ad assumere oltre a migliaia dei dipedenti”, ha detto Cadez, aggiungendo che questa grande azienda favorirebbe all’aumento dell’esportazione serba.

Secondo Cadez, le autorità tedesche vedono la Serbia come un ponte verso la Mosca, però non è possibile prevedere come la situazione si evolverà nel futuro. 

Per quanto riguarda l’apertura delle trattative sull’adesione, Cadez ritiene che non sia tanto importante quando si apriranno certi capitoli, ma come si realizzerà la capacità negoziale della Serbia e come si adotteranno gli standard dell’Ue.

(RTS, 18.11.2014.)

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top