L’Agenzia per la lotta alla corruzione: “Non esiste alcun elemento per avviare procedimenti contro Sinisa Mali”

L’Agenzia anti-corruzione serba afferma che non vi sono motivi per avviare un procedimento contro l’ex sindaco di Belgrado Sinisa Mali, anche se la società privata “Millennium Team”, che ha ottenuto lavori importanti nella capitale durante il suo mandato, ha consegnato al fratello dell’attuale Ministro delle finanze un’auto e un appartamento, riferisce il portale “KRIK”.

L’Agenzia ha inviato alla stampa una “Notifica sull’esito della gestione della denuncia nei confronti di Sinisa Mali”, sebbene i giornalisti di “KRIK” non abbiano mai presentato una denuncia del genere. Secondo quanto riferito, i giornalisti di “KRIK” avevano chiesto all’Agenzia di fare qualsiasi cosa per scoprire i rapporti tra il Ministro Sinisa Mali e la compagnia “Millennium Team”.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

L’Agenzia sostiene che l’ex sindaco non ha infranto la legge nei rapporti con questa compagnia nonostante il fatto che la “Millennium Team” abbia regalato a suo fratello un’auto e un appartamento, ottenendo oltretutto grandi appalti (si parla di 15 milioni di euro) mentre lui era sindaco di Belgrado; allora era appunto iniziata la costruzione di “Beograd na vodi”, uno dei progetti di edilizia più famosi del Paese.

Tuttavia, nella risposta dell’Agenzia è stato verificato solo il periodo di Sinisa Mali come attuale Ministro delle finanze, ovvero l’ultimo anno, e non la sua esperienza come sindaco. L’Agenzia, ha dichiarato “KRIK”, ha anche lasciato perdere il fatto che Mali, in qualità di Ministro delle finanze, avesse dato il via libera per dare alla ”Millennium Team” il compito di costruire degli appartamenti per i membri dei servizi di sicurezza.

Sempre “KRIK” ha recentemente pubblicato questo documento, firmato personalmente da Sinisa Mali, dove si afferma che non vi sono obiezioni perchè la società riceva uno degli appalti governativi più cospicui. Nella notifica, l’Agenzia afferma che il Ministero guidato da Mali non aveva alcun rapporto con il “Millennium Team”, così come riferito in una lettera dallo stesso Ministero. La lettera però non è mai arrivata ai giornalisti che si occupano del caso.

https://www.danas.rs/drustvo/agencija-za-borbu-protiv-korupcije-nema-osonova-za-pokretanje-postupka-protiv-malog/

 

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... Agenzia per la lotta alla corruzione, Beograd na vodi, corruzione, Millennium Team
La bustarella media in Serbia ammonta a 74 euro: i più vulnerabili sono i medici e gli agenti di polizia

Il compito di ricostruire l’edificio della stazione ferroviaria di Belgrado è stato assegnato senza una gara d’appalto pubblica

Chiudi