La Volkswagen non ha ancora preso una decisione finale – La Serbia rimane un candidato serio

Alla notizia pubblicata dall’agenzia tedesca DPA, secondo cui la Volkswagen abbia ristretto la sua scelta dei paesi alla Bulgaria e alla Turchia, è arrivato un demo da Wolfsburg.

Leslie Botke, portavoce per la produzione e le vendite di Volkswagen, sostiene che l’azienda tedesca non abbia ancora deciso se e dove costruire una fabbrica di automobili nell’Europa sud-orientale. Per la Politika, Leslie ha affermato che per ora non c’erano novità e che sono ancora nella fase di definizione dei requisiti necessari e dell’esplorazione delle potenziali località nei paesi dell’Europa orientale.

La Volkswagen, secondo alcune informazioni non ufficiali, sta consideranto se aprire uno stabilimento in Serbia, Bulgaria, Romania, Turchia o in Macedonia del Nord.

Nello stabilimento di produzione, la cui apertura è prevista per il 2023, saranno investiti 1,4 miliardi di euro, impiegherà cinquemila lavoratori e produrrà 300.000 auto all’anno.

L’ambasciatore tedesco in Serbia, Thomas Shib, ha dichiarato pochi giorni fa che non vi erano notizie dell’eventuale arrivo della Volkswagen in Serbia e che questa decisione non era stata ancora presa.

“Spero che la decisione finale sia favorevole per la Serbia, non so quando sarà presa, ma sarebbe una continuazione di una tendenza positiva”, ha detto Shib.

Secondo i rapporti del DPA, il consiglio di sorveglianza della Volkswagen dovrebbe discutere l’ubicazione della nuova fabbrica dopo Pasqua e la decisione dovrebbe essere presa a novembre.

https://www.b92.net/biz/vesti/svet.php?yyyy=2019&mm=04&dd=16&nav_id=1530744&fbclid=IwAR1ihiRkgJKFu8xoyLA5oWvqFJdabRVNzIIX-DoiPH9M5tv7YWpBlwqZyCo

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top