La vittoria di Vučić nelle principali testate europee

Le principali agenzie di stampa mondiali hanno riferito ieri sera delle elezioni parlamentari tenute domenica in Serbia, affermando che il partito del Presidente serbo, Aleksandar Vučić, ha ottenuto una vittoria convincente e che i principali partiti dell’opposizione hanno boicottato il voto.

L’agenzia americana “Associated Press” ha scritto che il Presidente della Serbia, Vučić, “ha riferito di una vittoria convincente del suo partito di destra alle elezioni, tenute con un po’ di preoccupazione per la diffusione del virus e con un boicottaggio della maggioranza dell’opposizione”.

L’analisi prelettorale di Biagio Carrano: clicca qui!

L’AP afferma che i primi risultati non ufficiali indicano che la Serbia avrà un parlamento unico e unificato, “praticamente senza opposizione e con solo tre o quattro partiti sui 21 che sono andati alle urne”.

Le elezioni si sono svolte in un momento in cui in Serbia si segnalano ancora dozzine di nuovi casi di infezione da coronavirus dopo il completo allentamento delle misure restrittive, aggiunge l’AP.

L’agenzia scrive che l’affluenza alle urne è stata inferiore rispetto alle precedenti elezioni e che diversi importanti partiti dell’opposizione hanno boicottato il voto, citando la mancanza di condizioni libere ed eque per le elezioni e il pericolo per la salute pubblica.

“L’autocratico Presidente ha invitato i sostenitori ad andare alle urne in gran numero per ottenere un forte mandato per i negoziati sul futuro dell’ex provincia serba del Kosovo, con una mediazione internazionale”, afferma l’AP.

L’agenzia francese “France-Presse” ha riferito che il partito del Presidente della Serbia, Aleksandar Vučić, è “sul punto di cementare il governo” dopo la “vittoria inarrestabile”, a cui ha contribuito il boicottaggio dei principali partiti dell’opposizione.

L’AFP riferisce che i principali partiti dell’opposizione hanno boicottato le elezioni, “credendo che le elezioni libere siano impossibili a causa della repressione della libertà dei media e della democrazia”.

L’agenzia francese ricorda che le elezioni in Serbia sono le prime in Europa dall’inizio della pandemia, e aggiunge che “si sono svolte all’ombra del Presidente Vučić, che è emerso più forte dalla crisi causata dal virus ed è più popolare che mai”.

Nonostante gli appelli dell’opposizione affinché i cittadini restino a casa, l’affluenza “non è calata drammaticamente”, ma si attesta al 50%, secondo la valutazione del partito progressivo serbo al potere.

Dopo le elezioni, Vucic “dovrà impegnarsi in un dialogo con Pristina, che è congelato da più di un anno”.

L’Agenzia “Reuters” riferisce invece che le proiezioni dei risultati indicano “una vittoria convincente del partito conservatore di Vučić alle elezioni”.

I seggi elettorali erano dotati di maschere e disinfettanti per quasi 6,6 milioni di elettori e molti si aspettavano che gli stessi saltassero le votazioni, in parte per paura del virus della corona, riferisce “Reuters”.

L’agenzia britannica aggiunge che l’affluenza alle urne è stata influenzata dal boicottaggio di alcuni partiti dell’opposizione, secondo cui, come si afferma, le elezioni non sono né libere né corrette a causa del controllo di Vučić sui media.

Il futuro governo, aggiunge “Reuters”, “dovrà affrontare una crescente pressione da parte dell’UE e degli Stati Uniti per riconoscere l’indipendenza del Kosovo, una mossa chiave per la stabilità regionale”.

L’agenzia russa “TASS” ha annunciato che i progressisti al potere hanno vinto le elezioni in Serbia.

La “TASS” ha trasmesso i dati della Commissione elettorale della Repubblica secondo cui l’SNS di Vučić al potere ha ottenuto il 63,35% dei voti.

Il rapporto afferma che il voto è passato senza gravi violazioni e che si è tenuto rispettando le misure di protezione a causa dell’epidemia del virus.

L’agenzia cinese “Xinhua” ha dichiarato che le prime elezioni in Europa si sono svolte in Serbia dallo scoppio della pandemia e che i progressisti e i socialisti sono gli unici due partiti che hanno ottenuto percentuali di sostegno a doppia cifra.

Sebbene circa 100 nuovi pazienti contagiati siano registrati ogni giorno in Serbia, i funzionari sanitari hanno dichiarato che non vi era motivo di preoccuparsi e hanno consigliato agli elettori di mantenere una distanza di almeno un metro e di non rimanere nei seggi elettorali per più di 15 minuti, scrive “Xinhua”.

L’agenzia spagnola “EFE” ha affermato che il partito populista conservatore del Presidente Vučić ha vinto le elezioni in Serbia.

Riportando le valutazioni dell’organizzazione CeSID, l’EFE aggiunge che l’SPS, che finora è stato membro della coalizione al potere, è al secondo posto.

http://novimagazin.rs/vesti/vodece-svetske-agencije-izvestile-o-ubedljivoj-pobedi-vucia-na-izborima

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Aleksandar Vucic, Elezioni, France Press
ELEZIONI 2020: gli ultimi risultati preliminari, SNS si aggiudica i due terzi dei seggi del parlamento

ELEZIONI 2020: i seggi elettorali sono chiusi, affluenza alle 19:00 al 45,5%

Close