La ‘Telekom’ e il suo debito di 1,4 miliardi di euro

La “Telekom” ha annunciato la vendita di obbligazioni per un valore di mezzo miliardo di euro e il direttore della società, Vladimir Lučić, afferma che i soldi così guadagnati saranno utilizzati “per la diversificazione del debito e il rifinanziamento dei prestiti”. Lo stesso ammette che la società attualmente “deve 1,4 miliardi di euro”, sebbene i ricavi stiano crescendo in modo significativo.

Una nuova richiesta di aiuto, del valore di mezzo miliardo di euro, verrà da “Telekom” dalle borse di Francoforte o Lussemburgo. Il capo della società è convinto che gli investitori non saranno più così riservati a causa della guerra in Ucraina ed è ottimista nella vendita delle obbligazioni “Telekom” perché dice “ci saranno soldi per coprire debiti e prestiti, ma anche per investire di nuovo”. “In effetti, il nostro debito netto ammonta a 1,4 miliardi di euro. Il bello è che nel 2021 abbiamo avuto un ciclo di investimenti fitto, con i campionati inglese e italiano, anche se non abbiamo aumentato il debito totale consolidato. Ciò significa che il nostro reddito sta crescendo in modo più significativo e alla fine del 2022 inizieremo a ridurre il debito e la redditività aumenterà”, ha affermato Vladimir Lučić, CEO di Telekom Srbija.

La politica dell’opposizione Marinika Tepić afferma invece che “Telekom” sta falsificando quasi tutti i risultati e che i ricavi reali sono molto inferiori a quelli dichiarati dalla società. “Telekom aveva un debito netto di 468 milioni di euro nel 2017, e ora è di 1,5 miliardi di euro”, ha scritto su Twitter.

“Ci aspetta un rapporto finanziario molto turbolento sulle operazioni di Telekom”, afferma la giornalista economica Miša Brkić, la quale afferma che quando saranno annunciati ufficialmente i risultati di “Telekom” per il 2021 “si riveleranno cattivi affari e ci si chiederà “chi sarà il garante” delle obbligazioni che la società prevede di vendere. “Se sarà lo Stato, significa che si starà indebitando di nuovo per mezzo miliardo di euro e nel caso in cui la Telekom non sarà in grado di rimborsarlo, lo Stato sarà in mezzo come nel caso del prestito di Srbijagas o EPS”.

https://www.ekapija.com/news/3754941/lucic-dug-telekoma-14-mlrd-eur-na-prodaju-ce-biti-ponudjene-obveznice

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top