“La Srbijagas non può andare avanti così”

La riforma dell’azienda statale Srbijagas deve iniziare quanto prima, è stato deciso alla riunione dei ministri delle finanze, dell’economia, dell’energia e del direttore della Srbijagas.

L’attivita’ della Srbiijagas che si e’ svolta finora minaccia la sicurezza energetiga di Serbia, hanno concluso i ministri. Nel corso dela riunione si è deciso di richiedere a quella società di consegnare tutti i dati della sua attività e delle attivita’ delle societa’ collegate in occasione della prossima riunione, che si terra’ durante il  mese prossimo, è stato comunicato dal ministero dell’energia guidato da Zorana Mihajlovic.
In base a quei dati dovrebbe essere stabilito un piano concreto delle attivita’ per la risoluzione della difficile situazione nella quale si trova la Srbijagas.

Il Governo di Serbia e il ministero dell’energia sono decisi a far uscire la Serbiagas da questa situazione difficile e a farla diventare una società capace di operare con successo in base ai principi di mercato ed essere concorrenziale sia sul mercato nazionale che domestico, si legge nel comunicato del ministero dell’energia.

Il ministro Mihajlovic ha spiegato che il piano di ristrutturazioen della Srbijagas sarà adottato entro la fine dell’anno e verrà immediatamente eseguito. “Non vi è alcun dubbio sul fatto che la Serbia abbia bisogno di una Srbijagas profittevole ed essa lo sarà presto se verrà ristrutturata”, ha dichiarato il ministro in visita a Vrbas, la quale ha specificato che i problemi di Srbijagas non dipendonod a nessuno in particolare ma solo dal fatto che i governi “hanno aspettato troppo” prima di procedere alla sua riforma. Il ministro ha aggiunto poi che Srbijagas dovrebbe essere coerente nelle decisione in merito a quali imprese verso cui vanta dei debiti chiudere o aprire l’erogazione del gas, come nel caso di Galenika. “Questi non sono criteri del Governo ma decisi unilateralmente da Srbijagas” ha detto la Mihajlovic specificando che la società deve avere criteri coerenti di decisione.

(B92, 07.10.2013)

zorana

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top