La società tedesca ZF apre una fabbrica a Pancevo

Il leader nella produzione di componenti auto, la società tedesca ZF, inizia con la costruzione di una fabbrica a Pancevo.

Questo è il primo investimento in questa città dopo diversi decenni. La societò tedesca nel mondo impiega circa 140.000 persone e ha redditi superiori al PIL di molti Paesi. La società in Serbia investirà 100 milioni di euro e impiegherà più di 1.000 persone.

Il Presidente serbo Aleksandar Vucic ha sottolineato che per molto tempo la Serbia ha sperato che un tale investimento arrivi. Si è già discusso di assumere altre 100 persone nel centro di ricerca scientifica, dopo l’apertura di questo primo impianto di produzione. La ZF non è una società che produce componenti auto economiche, ma le produce per il futuro,” ha spiegato.

Vucic sottolinea che questa è la prima società di questo calibro ad investire in Serbia, e le augura di rimanere a lungo a Banat, in Vojvodina e in Serbia. Questo investimento è buono non solo per Pancevo, ma per l’intera Serbia.

Il presidente serbo ha ringraziato l’ambasciatore tedesco in Serbia Aksel Ditman e ha ricordato che quando l’ambasciatore tedesco è arrivato in Serbia le aziende tedesche avevano 23.000 dipendenti serbi, mentre oggi sono impiegate 47.508 persone.

Vuoi aprire una società in Serbia in pochi giorni? Clicca qui!

“Per noi è molto importante cambiare il nostro sistema di istruzione, per creare più professionisti, più ingegneri, più artigiani e persone che siano pronte a lavorare nelle moderne capacità di produzione”, ha affermato Vucic. Attraverso la ZF, la Serbia sta iniziando ad avvicinarsi al futuro, è importante rimanere al passo con i tempi e sviluppare l’economia serba.

“Queste impresa da lavoro a 140.000 lavoratori in tutto il mondo, e ha 230 stabilimenti nel mondo”, ricorda Vucic.

Il presidente ha dichiarato che la Serbia chiuderà il suo primo semestre in eccedenza con la restituzione di tutti gli obblighi.

“Questo è il terzo anno di fila. Stiamo riducendo il debito pubblico, e prima della fine dell’anno lo ridurremo al di sotto del 50% del PIL. Saremo tra i Paesi meno indebitati in Europa”, ha dichiarato Vucic, aggiungendo che ci sono molte cose da fare, come il lavoro sullo stato di diritto e altre cose.

Aleksandar Vucic ricorda che pochi giorni fa a Krusevac è stata aperta una fabbrica, e ha detto che il 12 giugno anche a Cacak ci sarà un investimento tedesco.

(http://www.rts.rs/page/stories/sr/story/13/ekonomija/3176906/nemci-pocinju-gradnju-fabrike-u-pancevu-posao-za-vise-od-1000-radnika.html)

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Aleksandar Vucic, Germania, investimenti, Pancevo
La questione dei confini non sarà tema di discussione a Bruxelles

Vucic e Thaci domenica a Bruxelles per un nuovo dialogo

Close