La situazione delle frontiere in Europa

Grazie al progressivo allentamento delle misure introdotte a causa della pandemia i paesi dell’UE stanno iniziando ad aprire i loro confini, quindi molti adesso si chiedono dove e quando potranno andare in vacanza.

Per ora, solo la Grecia e la Bulgaria hanno annunciato l’apertura delle frontiere con la Serbia.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

I confini greci riapriranno il 15 giugno, ma solo per i cittadini provenienti da Germania, Israele, Cipro, Balcani e Paesi baltici. I turisti potranno entrare in Grecia senza un test negativo al COVID-19 e senza quarantena obbligatoria quando i voli internazionali riprenderanno il 1° luglio, riferisce “Euronews”.

La Bulgaria ha annunciato l’apertura del confine con Serbia e Grecia il 1° giugno.

La Croazia ha riaperto il confine con la Slovenia a metà maggio e dovrebbe fare lo stesso il 29 maggio con Austria, Repubblica ceca, Ungheria e Slovacchia.

L’Ungheria ha aperto i suoi confini con la Romania e da mercoledì li ha aperti con la Slovacchia e la Repubblica ceca, ma con restrizioni.

L’Italia prevede di riaprire i suoi confini il 3 giugno per i cittadini dell’UE, della Gran Bretagna, dell’area Schengen, Andorra e Monaco.

La Spagna riaprirà i suoi confini ai turisti il ​​1° luglio.

I confini francesi resteranno chiusi fino almeno al 15 giugno, ad eccezione dei cittadini dell’UE residenti in Francia, dei lavoratori stagionali e dei cittadini dell’UE che lavorano in Francia.

In Germania, i controlli al confine con Austria, Svizzera, Francia e Danimarca e per i passeggeri che arrivano in aereo dall’Italia e dalla Spagna restano in vigore fino al 15 giugno.

I confini della Gran Bretagna sono attualmente aperti. Dall’8 giugno i visitatori stranieri resteranno in quarantena per 14 giorni.

L’Austria prevede di aprire completamente il confine con la Germania il 15 giugno.

La Repubblica ceca ha aperto i suoi confini con Germania e Austria il 26 maggio e con Slovacchia e Ungheria il 27 maggio, ma con restrizioni.

I confini olandesi sono aperti a coloro che viaggiano all’interno dell’area Schengen, ma è consigliabile evitare tutti i viaggi non necessari.

I confini belgi rimangono chiusi.

https://www.b92.net/info/vesti/index.php?yyyy=2020&mm=05&dd=28&nav_category=78&nav_id=1688679

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... frontiere, pandemia, Serbia
Banca Mondiale
Dalla Banca mondiale un prestito da 100 milioni di dollari alla Serbia per combattere il coronavirus

Mihajlovic: “Il comportamento del Montenegro è antidemocratico e contrario ai valori dell’UE”

Chiudi