La Serbia si assicura 2 miliardi di dollari di investimenti cinesi nelle rinnovabili

Il Ministero delle Miniere e dell’Energia ha ottenuto dalla Cina un impegno di investimento di 2,18 miliardi di dollari per lo sviluppo di progetti di energia rinnovabile.

Un memorandum d’intesa è stato firmato dal ministero serbo, dalla cinese Shanghai Fengling Renewable e dalla serba Zijin Copper, una sussidiaria della Zijin Mining, il 26 gennaio 2024.

L’accordo rappresenta il più grande investimento nel settore delle energie rinnovabili in Serbia fino ad oggi e comprende piani per un parco eolico da 1,5 GW, un impianto solare da 500 MW e un impianto di produzione di idrogeno in grado di produrre 30.000 tonnellate all’anno entro il 2028.

Shanghai Fengling Renewable sarà il principale investitore nei progetti.

L’energia generata da queste fonti rinnovabili è destinata alla miniera e alla fonderia di rame di proprietà di Zijin, vicino a Bor, una città della Serbia orientale.

Dopo la firma del protocollo d’intesa, il ministro serbo delle Miniere e dell’Energia, Dubravka Djedovic Handanovic, ha dichiarato: “Questo progetto permetterà a Zijin di coprire una parte significativa del suo fabbisogno di energia elettrica in modo sostenibile”.

Zijin Mining è diventata partner strategico della Serbia nel minerario di rame RTB Bor nel 2018, impegnandosi a investire 1,26 miliardi di dollari in cambio di una quota del 63% e aprendo successivamente la miniera sotterranea di rame e oro di Cukaru Peki nel 2021.

(Nova Ekonomija, 29.01.2024)

https://novaekonomija.rs/ostalo/kineske-firme-gradice-zelene-elektrane-vredne-dve-milijarde-evra

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
× Thinking to invest in Serbia? Ask us!