La Serbia scende al 104° posto nell’Indice di percezione della corruzione

Transparency International ha classificato la Serbia al 104° posto su 180 Paesi nel suo Indice di percezione della corruzione (CPI) per il 2023, con un calo di tre posizioni rispetto al CPI del 2022.

La Serbia ha inoltre ottenuto un punteggio di 36 su 100 sulla scala CPI, dove 0 significa altamente corrotto e 100 significa assenza di corruzione. Ha ottenuto un numero di punti simile a quello degli altri Paesi della regione.

Transparency International ha dichiarato che “la Serbia sta assistendo a un declino democratico, con un governo autocratico che utilizza leggi speciali per limitare la trasparenza nei progetti su larga scala”.

Ha ricordato che una legge introdotta di recente ha esposto almeno un miliardo di euro di fondi pubblici, destinati all’Expo 2027, al rischio di prezzi contrattuali gonfiati e di lavori di costruzione di scarsa qualità.

“La procura ha anche trascurato di agire in base alle prove presentate pubblicamente che i brogli elettorali hanno favorito il Partito progressivo serbo in carica e i suoi alleati nel dicembre 2023. Questa istituzione giudiziaria politicamente catturata non riesce a proteggere l’interesse pubblico in un momento cruciale, riducendo la capacità del Paese di fermare la corruzione”, ha dichiarato Transparency International.

Il declino nella classifica globale arriva anche dopo le elezioni di dicembre in Serbia, quando l’opposizione, gli organi di controllo e alcuni media hanno riportato una serie di presunte flagranti violazioni delle regole di voto.

“La situazione delle elezioni è forse un esempio in cui possiamo dire che stiamo assistendo quasi al collasso delle istituzioni di controllo, che chiaramente non sono in grado di adempiere al loro mandato istituzionale”, ha dichiarato Lidija Prokic, coordinatrice regionale di TI per l’Europa orientale e sudorientale.

Nonostante quelle che ha definito “accuse molto gravi di frode elettorale” a vantaggio del partito al governo, Prokic ha affermato che le istituzioni statali “non stanno seguendo tutti i passi necessari per esaminare tutte queste accuse”.

(eKapija, 30.01.2024)

https://www.ekapija.com/news/4551606/percepcija-korupcije-po-drzavama-srbija-na-104-mestu-od-180-zemalja-sveta

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
× Thinking to invest in Serbia? Ask us!