La Serbia perde la piena adesione all’ENQA

L’organismo nazionale per l’accreditamento e l’assicurazione della qualità nell’istruzione superiore della Serbia (NAT) ha perso il diritto di essere membro a pieno titolo dell’Associazione europea per l’assicurazione della qualità nell’istruzione superiore (ENQA), per il quale sarà in grado di concorrere nuovamente tra due anni.

Per ora, la NAT avrà lo status di membro associato di tale organizzazione europea, anche se i rappresentanti dell’organizzazione nazionale sottolineano che il riconoscimento dei diplomi degli istituti di istruzione superiore in Serbia verrà effettuato “allo stesso modo di prima, secondo il criterio di valutazione dei piani e dei programmi in base agli studi dei richiedenti del ​​riconoscimento dei diplomi”.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

La precedente autorità competente, la Commissione per l’accreditamento e la verifica della qualità (KAPK), nel febbraio 2018 aveva perso lo status di membro a pieno titolo dell’ENQA, e le era stato concesso uno status permanente di “under review”, con la possibilità di rinnovare l’adesione dopo due anni.

Il governo serbo, nel frattempo, aveva quindi formato la NAT come un nuovo organo, che avrebbe dovuto eliminare qualsiasi obiezione avanzata alla precedente KAPK.

Una lettera del presidente dell’ENQA, Kristof Grolimund, alla direttrice del NAS, Jelena Kocovic, afferma che l’organismo di istruzione superiore nazionale ha progredito in alcune aree, ma che “il livello complessivo di conformità con gli standard e le linee guida europei per l’assicurazione della qualità (ESG) non è ancora sufficiente per rinnovare l’adesione”.

La lettera afferma inoltre che la riunione dell’ENQA, tenutasi il 20 febbraio, ha sottolineato la necessità che l’organismo effettui un’analisi tematica del proprio lavoro al fine di confrontarsi con l'”autocompiacimento” del lavoro fatto.

L’ENQA sottolinea inoltre che la NAT non effettua la raccolta e l’analisi sistematica dei dati di collaboratori esterni che effettuano valutazioni sulla qualità del lavoro, ma che i dati della maggior parte dei collaboratori esterni vengono elaborati a un livello informale.

https://novaekonomija.rs/vesti-iz-zemlje/srbija-izgubila-punopravno-%C4%8Dlanstvo-u-enqa

Share this post

scroll to top