La Serbia pagherà 62 milioni di euro per i treni ad alta velocità

La Serbia pagherà 62 milioni di euro, IVA inclusa, per tre treni elettrici che possono viaggiare alla velocità di 200 Km/h. L’offerta della società svizzera “Stadler” è stata l’unica ad arrivare al Ministero delle Costruzioni, Trasporti e Infrastrutture all’inizio di febbraio, e l’appalto è stato aggiudicato lo scorso lunedì, secondo il Portale degli appalti pubblici.

Il valore stimato dell’appalto era di 5 miliardi di dinari senza IVA, o di 6 miliardi di dinari con IVA. Il contratto è stato aggiudicato ad un prezzo superiore di 1,09 miliardi di dinari senza IVA, che sommando l’imposta arriva a 11 milioni di euro in più rispetto a quanto originariamente previsto per l’acquisto dei tre treni che possono arrivare a una velocità fino a 200 chilometri orari, prevista nella ferrovia veloce da Belgrado a Novi Sad.

La decisione sull’aggiudicazione dell’appalto stabilisce che il Ministero può accettare un’offerta con un prezzo più elevato rispetto al valore stimato dell’appalto pubblico, cosa prevista dalla legge sugli appalti pubblici.

Secondo la spiegazione riportata in questa decisione, l’azienda svizzera ha incluso nel prezzo del treno dei costi aggiuntivi: modifiche sul treno, documentazione di traduzione, strumenti speciali, costi di formazione, test e omologazione, software, nonché manutenzione in garanzia.

Photo credits: “Shutterstock”

Dodeljen ugovor: Srbija za tri Štadlerova voza plaća 62,19 miliona evra

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... Belgrado, Novi Sad, Stadler
Novi Sad la città più cara in cui vivere

Dalla città di Novi Sad 18 milioni di dinari a disposizione di chi vuole comprare una bicicletta

Chiudi