La Serbia ora dipende al 100% dal gas russo

“Voice of America” (VOA) riferisce che, a seguito della messa in servizio del gasdotto “Balkan Stream”, la Serbia ha aumentato la sua dipendenza di energia dalla Russia.

“VOA” ricorda che il primo gennaio del 2021 il “Balkan Stream” è stato messo in funzione nel villaggio di Gospodjinci in Vojvodina, e che i funzionari hanno detto che la Serbia avrebbe fornito un’altra rotta di approvvigionamento di gas più stabile, che non passa più per l’Ucraina.

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

Il “Balkan Stream”, la cui costruzione è iniziata attraverso la Serbia nel marzo 2019, fa parte del gasdotto “TurkStream”, che trasporta il gas russo attraverso la Turchia, la Bulgaria verso la Serbia e l’Ungheria. Ciò significa, secondo il “VOA”, che la Serbia ha ora due vie di fornitura di gas dalla stessa fonte.

L’ex ambasciatore serbo in Bielorussia, Srecko Djukic, rivela che la Serbia è ora l’unico Paese in Europa che dipende al 100% dal gas russo.

Il diplomatico Zoran Milivojevic afferma che ciò conferma la dipendenza della Serbia dalla Russia, ma allo stesso tempo che è importante che Belgrado abbia risolto la questione dell’approvvigionamento di gas.

“La questione è come passerà il gas attraverso l’Ucraina. Con l’entrata in funzione del “Balkan Stream”, la Serbia ha soddisfatto i suoi interessi e ha assicurato forniture di gas sicure dalla Russia”, ha detto Milivojevic per “Voice of America”.

Il “Balkan Stream” fa parte del gasdotto “TurkStream”, un progetto della russa Gazprom e della turca Botas, che dovrebbe garantire un approvvigionamento stabile di gas alla Turchia, all’Europa meridionale e sudorientale.

Il gasdotto è lungo 930 chilometri con una capacità di 31,5 miliardi di metri cubi di gas all’anno.

La prima tappa attraversa la Turchia, mentre la seconda tappa attraversa Bulgaria, Serbia e Ungheria. La Serbia e la Bulgaria chiamano la loro parte del gasdotto “Balkan Stream”.

La capacità di ciascun ramo è di 15,75 miliardi di metri cubi di gas, sufficiente a soddisfare le esigenze di 15 milioni di famiglie di medie dimensioni.

https://balkans.aljazeera.net/news/balkan/2021/1/5/voa-srbija-pojacala-zavisnost-od-ruskih-energenata

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... Balkan Stream, gas russo, gasdotto Turkish Stream
turkish stream
Collegato alla parte serba il gasdotto “Turkstream”

Inaugurato il gasdotto “Turkish Stream”; la Serbia riceverà il primo gas a maggio o settembre

Chiudi