La Serbia ha importato almeno 500 milioni di euro di elettricità dall’inizio del 2022

Dopo mesi di silenzio, la Ministra Zorana Mihajlović ha informato i cittadini serbi che il Paese ha dovuto importare energia elettrica per un valore di 530 milioni di euro a causa del disastro finanziario in cui versa la compagnia elettrica nazionale “EPS”.

Alla domanda su quanto denaro sia stato speso per le importazioni straordinarie di elettricità a causa del collasso dell’EPS nel dicembre dello scorso anno fino ad oggi, la Mihajlovic ha affermato che dal 12 dicembre 2021 al 20 aprile 2022, a causa della “gestione catastrofica dell’EPS” devastata dalla gestione di Milorad Grčić, la società ha dovuto importare complessivamente 2.231,6 GWh di energia elettrica che sono stati pagati 530,7 milioni di euro.

“Purtroppo, questo non è l’unico costo. Abbiamo perso molto di più perché l’EPS ha perso l’occasione di essere un esportatore a prezzi record sul mercato quest’inverno, e invece, ripeto, a causa della gestione catastrofica dell’ormai ex management, la “EPS” ha importato elettricità”, ha affermato la Ministra, aggiungendo che la Serbia finora non ha importato carbone, ma “per le stesse ragioni per cui una centrale idroelettrica è stata buttata via”, il governo ha approvato l’importazione di quattro milioni di tonnellate di carbone entro la fine del 2023, quanto manca all’EPS, e quindi questa sarà una perdita aggiuntiva.

Il presidente della commissione dipartimentale per l’economia e le finanze del Partito della Libertà e Giustizia, Nikezic, ha recentemente sottolineato che a causa dell’importazione di energia elettrica si perdono in media cinque milioni di euro ogni giorno. “Abbiamo ripetutamente affermato che ciò che sta accadendo in EPS non è il risultato di un incidente isolato, una ‘tempesta perfetta’, come dice Aleksandar Vucic, ma il risultato di molti anni di gestione non professionale e spietato risucchio di denaro da parte delle società appartenenti al partito, mentre l’intero settore energetico sta affrontando un collasso produttivo e finanziario”.

Srbija uvezla struju u vrednosti od najmanje 500 miliona evra od početka 2022.

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top