La Serbia ha davvero il gas al prezzo più basso d’Europa?

La Serbia ha acquistato gas dalla Russia nel primo trimestre di quest’anno al prezzo medio di 1.100 dollari per 1.000 tonnellate, hanno calcolato gli esperti della rivista “Makroekonomske analize i trendovi” (MAT). Come affermato nel nuovo numero ciò confuta la dichiarazione che a causa di “relazioni fraterne con la Russia”, la Serbia si sia assicurata il prezzo del gas più basso d’Europa.

“Il prezzo del gas non è fisso, ma sta cambiando dinamicamente, in linea con i cambiamenti del mercato petrolifero. Ecco perché l’accordo con la Russia non è una garanzia che la Serbia avrà sempre il prezzo più basso di quella fonte di energia. Se guardiamo solo a marzo di quest’anno, sul prezzo del gas, che è calcolato sulla base della ‘formula del petrolio’, ha un effetto l’aumento dei prezzi del greggio che è più forte rispetto alla metà dello scorso anno e sarà molto forte in nei prossimi mesi”, hanno affermato gli esperti “MAT”.

A causa del petrolio, il prezzo del gas è salito a 628 dollari per tonnellata e a marzo Romania e Repubblica Ceca hanno acquistato gas dalla Russia a un prezzo inferiore rispetto alla Serbia. D’altra parte, come affermato, a causa di un più significativo rallentamento dei prezzi sul mercato mondiale del gas a fine marzo, il prezzo medio totale del gas in Serbia in quel mese è stato leggermente più favorevole rispetto all’intero periodo gennaio-marzo.

Gli esperti del “MAT” hanno stimato che l’accordo raggiunto tra Serbia e Russia sulla consegna di 2,2 miliardi di metri cubi di gas nei prossimi tre anni garantirà un approvvigionamento di gas sicuro e stabile nel medio termine. Il “trionfo” della Serbia, come affermato da fonti governative, ha inficiato la seconda parte dell’accordo, in cui si dice che tutte le altre quantità necessarie di gas devono essere pagate secondo il prezzo corrente sul libero mercato. Pertanto, nel primo trimestre sono state acquistate in quel modo 487,9 mila tonnellate, ovvero il 38% delle quantità di gas importate e il gas russo di quel contingente è stato pagato un prezzo 4,2 volte superiore a quello pagato secondo la ‘formula del petrolio’.

Il Presidente della Serbia, Aleksandar Vučić, ha recentemente concordato con il Presidente della Russia, Vladimir Putin, la consegna di 2,2 miliardi di metri cubi di gas nel prossimo triennio, iniziato il 1° giugno. Il prezzo di quel gas secondo la ‘formula del petrolio’ dovrebbe essere compreso tra 310 e 408 dollari per 1.000 metri cubi, ma la Serbia ha bisogno di altri 800 milioni di metri cubi che dovrà acquistare ai prezzi disponibili sul libero mercato.

Eksperti MAT: Netačno da imamo najjeftiniji gas zbog „bratskih odnosa“ s Rusijom

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top