La Serbia firmerà l’indipendenza del Kosovo il 27 giugno?

Immediatamente dopo le elezioni del 21 giugno, il nuovo governo si formerà rapidamente e verrà firmata l’indipendenza del Kosovo, seguita da una visita a Donald Trump; è quello che si intuisce dai messaggi dell’inviato speciale del Presidente degli Stati Uniti per il dialogo Kosovo-Serbia, Richard Grenell, il quale ha annunciato che Belgrado e Pristina andranno per negoziare alla Casa Bianca.

La fine della questione sul Kosovo si sta avvicinando? E ci sarà una firma? Solo sei giorni dopo le elezioni, Belgrado e Priština sono state invitate a Washington da Trump per risolvere finalmente la questione sul Kosovo. Ciò significa che Vučić dovrà formare immediatamente il nuovo governo, al fine di firmare in tempo l’indipendenza della provincia serba meridionale?

Scopri quali sono stati i principali investimenti esteri in Serbia nel 2019: clicca qui!

A tal proposito, la partenza per Washington e la ripresa del dialogo tra Belgrado e Pristina erano state prima previste per la fine di luglio, ma Aleksandar Vučić è uscito con la storia sul referendum e il 27 giugno è stata la risposta.

Con un messaggio di speranza, Grenell ha scritto su Twitter, “ci incontreremo il 27 giugno a Washington, alla Casa Bianca, per proseguire il dialogo”.

Alla riunione alla Casa Bianca parteciperanno anche il Presidente kosovaro Hashim Thaci e il Premier Avdullah Hoti.

Thaci ha accolto con favore su Twitter la richiesta di ripresa del dialogo “sotto la guida del Presidente Donald Trump e dell’inviato speciale Richard Grenell”.

Fonti diplomatiche a Bruxelles hanno riferito ai giornalisti all’inizio di giugno che la Serbia aveva accettato di sospendere la campagna per ritirare il riconoscimento dell’indipendenza del Kosovo. Come è stato detto, le autorità di Belgrado hanno dato il loro consenso al fine di “contribuire a una buona atmosfera per la ripresa del dialogo sulla normalizzazione delle relazioni tra Kosovo e Serbia”.

“Al fine di creare un’atmosfera favorevole alla prosecuzione del dialogo, la parte di Belgrado ha deciso di non proseguire con questa campagna” ha riferito una fonte diplomatica in seno all’UE.

Uno degli alti funzionari dell’Unione Europea, che si occupa del processo di dialogo, aveva definito questa campagna della Serbia una “questione irritante”.

https://pravda.rs/2020/6/16/27-juna-srbija-potpisuje-nezavisnost-kosova/

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in Aleksandar Vucic, Kosovo indipendenza, Richard Grenell, Serbia
Caos ieri al confine con la Grecia; in tarda serata “liberati” i turisti serbi che possono ora raggiungere il mare

Nuovo valico di frontiera tra Serbia e Croazia

Close