La Serbia dovrà prendere in prestito denaro anche quest’anno

Nel 2024 la Serbia dovrà prendere in prestito circa 6,5 miliardi di euro per finanziare il deficit e pagare il vecchio debito, ma le condizioni di prestito saranno meno favorevoli di prima, avverte il Consiglio fiscale. In passato, i vecchi debiti venivano ripagati al tasso di interesse del 3%, ma ora i tassi di interesse oscillano tra il 6 e il 7%.

Il Ministero delle Finanze afferma che le finanze pubbliche sono stabili, il che solleva la questione del perché il Paese contragga prestiti a queste condizioni e se ciò possa influire negativamente sul crescente debito pubblico, che alla fine di quest’anno dovrebbe attestarsi intorno al 53% del prodotto nazionale lordo.

Anche il ministro delle Finanze Siniša Mali ha assicurato che non c’è nulla di cui preoccuparsi. “Non abbiamo alcun problema con il debito pubblico. I tassi di interesse che paghiamo sono ancora molto più bassi di quelli di tutti i Paesi vicini. Se abbiamo bisogno di indebitarci, possiamo farlo”, ha aggiunto Mali.

Il Consiglio fiscale spiega che l’indebitamento meno favorevole della Serbia è una conseguenza dell’aumento dei tassi d’interesse in tutto il mondo e del crescente Euribor. Il Consiglio concorda sul fatto che il debito pubblico è drasticamente alto, ma non è d’accordo con il ministro delle Finanze quando si tratta dei tassi di interesse sui prestiti. “Se guardiamo ai Paesi dell’Europa centrale e orientale, in essi i tassi di interesse sono mediamente più alti. Il nostro, ad esempio, è attualmente di circa il 6% sui rendimenti obbligazionari, mentre l’Europa centrale e orientale ha una media tra il 4 e il 4,5%. Ci sono diversi Paesi che si trovano in una situazione simile alla nostra, come la Romania, ma ci sono anche Paesi regionali che si trovano in una posizione molto migliore della nostra, come la Slovenia e la Croazia”, osserva Slobodan Minic del Consiglio fiscale.

Il Consiglio fiscale sottolinea che, nonostante gli alti tassi di interesse sui nuovi prestiti, la Serbia non rischia ancora di entrare in una crisi indotta dal debito, ma sottolinea che il costo del debito pubblico sta aumentando, dato che quest’anno si pagheranno circa 1,5 miliardi di euro solo per gli interessi, che è l’importo totale dei sussidi che il governo serbo dà alle imprese.

(Biznis.rs, 02.04.2024)

https://bif.rs/2024/02/pod-kakvim-uslovima-se-srbija-zaduzuje-i-kakav-ce-biti-uticaj-na-javni-dug/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
× Thinking to invest in Serbia? Ask us!