La Serbia dona all’Italia materiale sanitario per combattere il coronavirus

La Repubblica di Serbia ha donato all’Italia 5 milioni di dispositivi di protezione che sarà smistato dalla Protezione Civile alle strutture sul territorio italiano.

L’invio del materiale sanitario è avvenuto sabato 25 aprile con quattro aerei che sono partiti alle ore 13 dall’aeroporto Nikola Tesla di Belgrado. Erano presenti in aeroporto, al momento della partenza dei velivoli, il Presidente della Repubblica di Serbia Aleksandar Vucic, insieme alla Ministra per l’Integrazione Europea Jadranka Joksimovic, e l’Ambasciatore Carlo Lo Cascio.

Su una delle scatole il Presidente Vucic ha scritto: “Vinceremo insieme, coraggio Italia. La Serbia è con voi”.

“In Italia la situazione è in leggero miglioramento ma dobbiamo ancora lottare molto per vincere la battaglia contro il coronavirus. E abbiamo bisogno di qualsiasi forma di aiuto” – ha dichiarato l’Ambasciatore Lo Cascio – “Per questo il prezioso materiale oggi donato potrà contribuire a salvare vite umane”.

Ringraziando la Serbia per il suo gesto – che simbolicamente avviene in una data molto importante per l’Italia, il Giorno della Liberazione – l’Ambasciatore ha commentato come questo sia segno di una forte amicizia e solidarietà che l’Italia non dimenticherà.

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
More in corona virus
Quando e come ripartirà la Serbia? Da martedì 21 si allenta il coprifuoco; voli dal primo maggio

Coronavirus in Serbia: come accedere ai finanziamenti governativi

Close