La Serbia diventa membro ufficiale della Banca Asiatica d’Investimento per le infrastrutture

La Repubblica di Serbia è diventata ufficialmente il 73° membro non regionale della Banca Asiatica d’Investimento per le infrastrutture (AIIB).

Il Ministro delle finanze del governo della Repubblica di Serbia, Sinisa Mali, afferma che questa è una grande notizia per il Paese, il quale diventando membro di questa organizzazione ottiene l’accesso a fondi di credito a tassi favorevoli per l’attuazione di progetti prioritari.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

La Serbia ha infatti ufficialmente adempiuto a tutte le procedure e condizioni necessarie per l’adesione: l’adozione della legge sulla conferma degli atti sull’istituzione della Banca asiatica per gli investimenti nelle infrastrutture presso il Parlamento serbo e il deposito degli strumenti di adesione con il pagamento della prima rata di entrata nel capitale della Banca; la risoluzione del Consiglio dei governatori AIIB, adottata il 15 agosto 2019, sancisce l’ufficialità dell’adesione.

Ricordiamo che già nel 2018 il Ministro Sinisa Mali ha presentato una domanda ufficiale di adesione all’AIIB.

La Banca Asiatica d’Investimento per le infrastrutture, con sede a Pechino, ha iniziato le sue attività nel 2016 e oltre alla Serbia, che è un nuovo membro non regionale, conta altri Paesi al di fuori della regione asiatica e del Pacifico: Regno Unito, Germania, Francia, Italia, Paesi Bassi, Spagna e altri.

La risoluzione del Consiglio dei governatori di agosto ha anche confermato l’entrata della Grecia, come suo 74° membro, in questa organizzazione internazionale.

https://www.blic.rs/biznis/vesti/srbija-zvanicno-postala-clan-azijske-infrastrukturne-investicione-banke/jhdqfqz

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top