La Serbia come destinazione finale per le auto d’epoca provenienti dall’Europa

La Serbia è l’unico Paese della regione che importa auto di oltre 15 anni dall’UE. 

 Sebbene si discuta da tempo del divieto di importare in Serbia le auto usate più vecchie, nessuno sa quando questo divieto entrerà in vigore. 

Dal 2019, la Bosnia-Erzegovina ha vietato l’importazione di auto inferiori allo standard Euro 5, mentre il Montenegro ha annunciato che imporrà presto un simile divieto. Il divieto è in vigore anche in Macedonia del Nord e in Albania.

Il settimanale Vreme ha condotto una ricerca completa alla fine dell’anno scorso, da cui è emerso che l’anno precedente la Serbia ha importato 150.000 auto usate dall’UE e che l’età media delle auto in Serbia è ora di 17,5 anni.

A metà del 2023, la Commissione europea (CE) ha proposto che le auto più vecchie e fatiscenti non vengano più vendute o esportate al di fuori dell’UE. Ma per il momento non è stato fatto nulla in merito a questa proposta.

“I Paesi occidentali vogliono essere puliti, sostenibili e responsabili per se stessi, ma non per gli altri. Esportano tecnologia sporca. La Cina sta facendo lo stesso, non rispetta nemmeno gli standard minimi”, afferma Marko Vujić, professore assistente presso la Facoltà di Scienze Politiche.

Il Ministro dei Trasporti Goran Vesić afferma che l’obiettivo realistico è quello di ridurre l’età media dei veicoli a 14 anni entro il 2030 e aggiunge:” La nostra popolazione non è abbastanza ricca per iniziare ad acquistare in massa auto Euro 6″.

(Vreme, 16.01.2024)

https://vreme.com/ekonomija/srbija-ostaje-trziste-za-evropske-krntije/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
× Thinking to invest in Serbia? Ask us!