La Serbia chiederà all’ONU di approvare una risoluzione sulla situazione in Kosovo

La Serbia chiederà una riunione urgente del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per discutere l’escalation delle tensioni con la sua ex provincia del Kosovo, dopo che il suo governo ha deciso di vietare l’uso del dinaro serbo e di introdurre l’euro nelle aree in cui vive la minoranza serba, ha dichiarato venerdì il presidente della Serbia.

Il governo del Kosovo ha vietato alle banche e alle altre istituzioni finanziarie delle aree a popolazione serba di utilizzare il dinaro nelle transazioni locali. La Banca Centrale del Kosovo ha emanato le nuove regole la scorsa estate.

La maggior parte del Kosovo utilizza l’euro, anche se il Paese non fa parte dell’Unione Europea. Tuttavia,  alcune zone del nord del Kosovo, popolate per lo più da persone di etnia serba, continuano a utilizzare il dinaro e molti di loro si affidano al governo serbo per il sostegno finanziario, spesso consegnato in dinari in contanti.

In un discorso alla nazione di venerdì, il presidente serbo Aleksandar Vucic ha detto che il divieto del dinaro da parte del Kosovo ha lo scopo di “pulire etnicamente” i serbi dal Kosovo, descrivendolo come “un colpo criminale” contro i serbi.

La Serbia ignorerà la regola valutaria e troverà un modo per far sì che i serbi del Kosovo continuino a ricevere le loro pensioni e i loro stipendi dalla Serbia. “La gente ha paura, fa la fila per ricevere i soldi”, ha detto Vucic. “Lunedì continueremo a consegnare il denaro attraverso un vettore autorizzato e con licenza”.

L’UE e gli Stati Uniti hanno chiesto al Kosovo di rinviare la misura monetaria. La misura ha suscitato preoccupazione tra i paesi occidentali, che temono una maggiore tensione nelle relazioni del Kosovo con la Serbia.

(Telegraf.rs, 04.02.2024)

https://www.telegraf.rs/vesti/politika/3830516-petkovic-srbija-ce-traziti-vanredno-zasedanje-sb-un-sutra-otpocinje-proceduru

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
× Thinking to invest in Serbia? Ask us!