La Serbia chiede dei prestiti per l’ambiente e l’ammodernamento del settore ferroviario

Il Ministro delle Finanze della Serbia, Siniša Mali, ha firmato degli accordi su due prestiti per un totale di 234,6 milioni di euro: un prestito programmatico per le politiche pubbliche indirizzato al cambiamento climatico e un prestito per un progetto di ammodernamento del settore ferroviario in Serbia.

Gli accordi sono stati firmati con l’Ambasciatore francese in Serbia, Jean-Louis Falconi, colla direttrice regionale per l’Eurasia dell’Agenzia francese per lo sviluppo (AFD), Cecile Couprie e la direttrice regionale della Banca mondiale per i Balcani occidentali, Linda van Gelder.

Alla firma dell’accordo era presente anche la Premier serba, Ana Brnabić, che ha detto ai giornalisti che entrambi gli accordi riguardano l’ambiente e fanno parte della “Agenda verde” sia della Serbia che dell’UE.

La stessa ha spiegato che il primo accordo si riferisce a un programma di prestito per le politiche pubbliche per il cambiamento climatico e vale 132,6 milioni di euro, di cui la BERS darà 82,6 milioni di euro e l’AFD 50 milioni di euro.

Il prestito per il progetto di ammodernamento del settore ferroviario in Serbia è regolato invece da un altro accordo del valore di 102 milioni di euro, ed è cofinanziato dalla AFD e dalla Banca Mondiale con 51 milioni di euro ciascuno.

https://naslovi.net/2021-05-10/beta/potpisani-ugovori-za-zajmove-za-klimatske-promene-i-modernizaciju-zeleznice-u-srbiji/27890652

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top