La Serbia abolisce il test PCR per alcuni Paesi confinanti

Ieri la Serbia ha abolito il test PCR obbligatorio per tutti coloro che entrano nel Paese da Macedonia del Nord, Bosnia ed Erzegovina, Montenegro, Albania e Bulgaria; un totale di 1.657 persone sono entrate fino alle ore 14.

Di queste, 1.240 cittadini della Macedonia del Nord e 417 stranieri, secondo i dati del confine con la Macedonia che attraversa Tabanovce. I cittadini macedoni hanno affermato di essere stati informati dell’abolizione del test obbligatorio e di voler visitare i parenti nel Paese vicino.

Martedì la Premier Ana Brnabic aveva annunciato al suo collega Zaev che da giovedì 14 gennaio, i cittadini della Macedonia del Nord non avrebbero avuto più bisogno di fare un test PCR negativo per entrare in Serbia, garantendo così reciprocità e comunicazione senza ostacoli tra i due Paesi.

https://www.kurir.rs/vesti/drustvo/3604527/pohrlili-u-srbiju-posle-ukidanja-pcr-testa-danas-iz-severne-makedonije-uslo-1240-drzavljana-ove-drzave

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... Bosnia, Macedonia, Serbia
Ker-Lindsay: “Più sfide pone l’UE alla Serbia, più la avvicina a cinesi e russi”

Protesta contro l’inquinamento in Serbia

Chiudi