La Romania ha investito in Serbia più della Germania

Le aziende straniere hanno continuato a investire in Serbia e nei primi dieci mesi di quest’anno hanno investito 3,7 miliardi di euro, circa l’8% in più rispetto all’anno scorso.

Gli investimenti cinesi, pur essendo i più consistenti, si sono dimezzati rispetto all’anno scorso, mentre la Germania, tradizionalmente il nostro maggiore investitore da molti anni, ha investito solo 117,6 milioni di euro.

Secondo i dati ufficiali relativi ai primi nove mesi del 2023, l’afflusso di investimenti diretti esteri (IDE) in Serbia è stato pari a 3,2 miliardi di euro (IDE netti 3 miliardi di euro). I dati preliminari di ottobre indicano che l’afflusso, considerato dall’inizio dell’anno alla fine di ottobre, ha superato i 3,7 miliardi di euro, ha dichiarato la Banca nazionale di Serbia.

Resta da vedere se il valore degli IDE raggiungerà il record di 4,4 miliardi di euro dello scorso anno.

L’ultima proiezione della Banca nazionale di Serbia per quest’anno è di circa 4 miliardi di euro, cioè quasi il 5% del PIL.

“Tuttavia, l’andamento dell’anno in corso e le nostre nuove stime per la parte restante dell’anno indicano che l’afflusso sarà quasi certamente maggiore di quanto previsto, ovvero supererà i 4 miliardi di euro”, afferma la NBS.

La maggior parte degli investimenti proviene dall’UE, ma anche dai Paesi asiatici, soprattutto dalla Cina. Il rapporto è di circa due a uno, poiché gli IDE dei Paesi europei ammontano al 65,8% e quelli dei Paesi asiatici al 32,3%.

Osservando i singoli Paesi, nei primi due trimestri del 2023 i maggiori IDE in Serbia sono stati effettuati da Cina (592,6 milioni di euro), Paesi Bassi (414,7 milioni di euro), Romania (124,5 milioni di euro), Gran Bretagna (122,5 milioni di euro), Germania (117,1 milioni di euro) e Austria (113,6 milioni di euro).

Tuttavia, occorre tenere presente che gli investimenti significativi effettuati dai Paesi Bassi non provengono necessariamente da società olandesi, poiché molti investitori stranieri effettuano investimenti attraverso le loro filiali olandesi grazie alle agevolazioni fiscali.

È interessante notare che quest’anno la Romania è davanti alla Germania in termini di investimenti in Serbia, che attualmente è considerata il più grande investitore europeo in Serbia. Negli ultimi dieci anni, le aziende tedesche hanno investito qui più di 4 miliardi di euro e impiegato circa 80.000 persone, ma ovviamente, a causa della recessione, hanno investito meno quest’anno.

(Biznis i Finansije, 04.12.2023)

https://bif.rs/2023/12/investicije-vece-iz-rumunije-nego-iz-nemacke-u-srbiji/

 

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
× Thinking to invest in Serbia? Ask us!