La produzione di zucchero quest’anno difficilmente coprirà i bisogni domestici

In Serbia, i produttori agricoli hanno quest’anno piantato barbabietole da zucchero su circa 30.000 ettari, che è la metà in meno rispetto allo scorso anno, e a seconda della resa, di zucchero ce ne sarà a malapena per coprire le necessità domestiche, ma non per l’esportazione, ha dichiarato oggi l’esperto in agricoltura, Milan Prostran.

Egli ha detto per l’agenzia Beta, che la Serbia ha una quota per le esportazioni di zucchero verso l’UE di 180.000 tonnellate e che diversi anni fa è stato chiesto di aumentare la quota a 220.000 tonnellate, perché erano stati seminati oltre 100.000 in quella coltura.

Prostran ha detto che la produzione annua massima di zucchero in Serbia è stata di 700.000 tonnellate, che è ben al di sopra del fabbisogno nazionale di circa 200.000 tonnellate. Ha aggiunto che le opportunità nel mercato europeo sono cambiate, sopratutto dopo il 2015 quando è stato liberalizzato e permesso l’importo di canna da  zucchero la cui produzione è più economica.

“L’industria della barbabietola da zucchero è in grave crisi perché la produzione di zucchero è più economica se ottenuto da canna da zucchero, che, tra le altre cose, è una pianta perenne”, ha detto Prostran.

Le condizioni per la piantagione di barbabietole da zucchero quest’anno, dice l’esperto, sono stati difficili a causa della siccità in marzo, quando si dovevano piantare.

“La produzione di barbabietola da zucchero è in crisi e non è escluso che la semina di questa coltura sarà molto più ridotta e che non ci saranno abbastanza materie prime per far lavorare le ultime quattro o cinque raffinerie di zucchero in Serbia”, ha detto Prostran.

https://novaekonomija.rs/vesti/vesti-iz-zemlje/%C5%A1e%C4%87era-%C4%87e-jedva-biti-dovoljno-za-doma%C4%87e-potrebe?fbclid=IwAR2J1d60vV_XsOa3mCNS10k61H-vwdv38NEMo-wrzCUG41YJop7UWXXQGoo

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top