La pandemia ha cambiato le abitudini dei consumatori

“La maggior parte dei consumatori ha reagito istintivamente alle circostanze causate dalla pandemia e si è concentrata sull’acquisto solo di ciò di cui aveva bisogno”, ha affermato Dragomir Kostic, direttore generale di “Atlantic Brands” e membro del consiglio dell’Associazione dei manager serbi (SAM).

All’interno di un format organizzato dalla stessa “SAM”, in cui si discuteva di com’è la nostra vita oggi, quali sfide ci attendono a causa della pandemia e come mantenere gli affari nel prossimo periodo, ha rilevato ad esempio che l’acquisto di cioccolatini è ripreso da poco mentre cresce l’acquisto di vitamine e minerali.

Secondo lui, a causa della pandemia circa il 73% dei consumatori afferma di provare una qualche forma di depressione e si preoccupa per la vita di tutti i giorni, mentre si riduce anche il numero di visite ai negozi, che una volta erano un modo per socializzare.

Il COVID ha anche cambiato l’atteggiamento nei confronti della comunità. “Eravamo tutti per la globalizzazione, e poi il COVID ha distrutto l’unità dell’Unione europea e le comunità singole”, ha sottolineato Kostic.

Pensando al futuro, ha sottolineato che le condizioni e i comportamenti saranno differenti e che il turismo dovrà probabilmente fornire un’offerta per un numero minore di ospiti, con maggiore sicurezza, mentre i ristoratori dovranno passare al servizio all’aperto.

https://www.dnevnik.rs/ekonomija/naslovi/pandemija-promenila-navike-potrosaca-kupuju-samo-neophodno-13-04-2021

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... acquisti consumatori, pandemia
Ana Brnabic: “Nuovi investimenti in arrivo in Serbia”

Vesic: “Belgrado ha perso 266 milioni di euro derivanti dal turismo nel 2020”

Chiudi