La Panda Elettrica potrebbe contribuire con un punto percentuale alla crescita economica della Serbia

L’11 luglio è prevista a Torino la promozione del nuovo modello Fiat Grande Panda, che sarà prodotto a Kragujevac, nella fabbrica dove veniva prodotto il modello 500L fino al 2022.

Il lancio della produzione aumenterà la produzione di veicoli a motore e l’occupazione domestica, le esportazioni di merci e il prodotto interno lordo, ha valutato Ivan Nikolić, redattore di Macroeconomic Analyses and Trends (MAT), in un’analisi degli effetti potenziali dell’avvio della produzione della Panda elettrica in Serbia.

Nikolić ricorda che il modello Fiat Grande Panda sarà disponibile in versioni ibride e completamente elettriche e sarà il primo modello della nuova linea globale di veicoli Fiat basata su una piattaforma multi-energia che consente diverse tecnologie di propulsione, nonché il primo ad essere disponibile nei mercati di Europa, Medio Oriente e Africa.Egli nota anche che al momento è difficile quantificare gli indubbi effetti positivi diretti e indiretti dell’inizio della produzione del nuovo modello a Kragujevac, specialmente per fare un’analogia con la produzione del precedente modello 500L, ma ha comunque presentato alcuni calcoli.

“Il fattore di ponderazione del segmento Produzione di Veicoli a Motore e Rimorchi per il calcolo della produzione industriale nel 2024 è noto e ammonta a 3,85. Se per caso ripetessimo la crescita della produzione di quest’area come nel 2013 rispetto al 2012, l’effetto positivo diretto sulla produzione industriale totale sarebbe di circa 5,5 punti percentuali su base annua.

Di conseguenza, anche il prodotto interno lordo (PIL) aumenterebbe realisticamente di circa 1,1 punti percentuali, supponendo che la crescita del volume fisico sia uguale alla crescita del valore aggiunto,” ha valutato Nikolić nell’analisi pubblicata nell’ultima edizione di MAT.Avverte, tuttavia, che l’attuale collocazione dei piccoli veicoli elettrici (EV) sul mercato globale non è completamente paragonabile alla vendita di veicoli con motore a combustione interna di dieci anni fa, perché gli EV sono relativamente nuovi sul mercato, le loro vendite sono influenzate da fattori come sussidi, disponibilità di caricatori o regolamenti, e la concorrenza è incomparabilmente più forte, soprattutto quando si tratta della Cina, che nel frattempo è diventata leader mondiale sia nella produzione di batterie che di veicoli elettrici.

Massiccia Concorrenza nel Mercato EV

Questi stessi fattori sono stati evidenziati in una recente intervista per Biznis.rs da Dušan Marković, professore alla Facoltà di Economia di Belgrado, sottolineando che la nostra Panda elettrica è precisamente il tipo di veicolo più esposto alla concorrenza della Cina.”La Cina è oggi superiore quando si tratta di produzione di veicoli elettrici, e per quanto riguarda il mercato europeo, la maggiore pressione competitiva dei produttori cinesi può verificarsi nel segmento dei veicoli come quelli che saranno prodotti qui, che sono auto prodotte per il ‘mercato di massa’,” ha dichiarato il Professore Marković, che segue lo sviluppo delle corporazioni cinesi e la loro posizione nell’arena globale da un decennio.

Ha anche valutato che l’Europa si trova di fronte a una decisione importante che si riduce alla questione se imporre dazi aggiuntivi sui veicoli cinesi e chiudere il proprio mercato a loro, il che, come sottolinea, potrebbe portare alla chiusura del mercato cinese per le aziende europee.Nikolić ricorda che ci sono state indicazioni che i sussidi per l’acquisto della Fiat Grande Panda potrebbero arrivare fino a 5.000 euro per veicolo. “Il fondo totale assegnato per i sussidi dipenderà certamente dalla domanda domestica complessiva per questo modello, che determina direttamente il sussidio individuale per veicolo,” ha sottolineato Nikolić, il quale ha anche notato che le piccole auto elettriche europee più popolari negli ultimi anni sono state la Renault Zoe, Volkswagen ID.3, Peugeot e-208, Fiat 500e e MINI Electric.”Per quanto riguarda Stellantis, l’anno scorso in Europa sono state vendute 65.000 unità di Fiat 500e, e l’anno prima 66.732 unità. Anche la Peugeot e-208 vende bene ed è leader nel segmento B BEV nel mercato europeo. Tuttavia, il problema chiave con la collocazione sul mercato dei piccoli veicoli BEV europei rimane il prezzo, con alcuni modelli che sono fino al 57 percento più costosi rispetto a quelli con motore a combustione interna,” ha ricordato Nikolić.

(Biznis.rs, 09.07.2024)

https://biznis.rs/vesti/srbija/elektricna-panda-mogla-bi-da-doprinese-privrednom-rastu-srbije-za-ceo-procentni-poen/

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top