La nuova legge sul lavoro entro la fine del 2021

Zoran Djordjevic, Ministro del lavoro, dell’occupazione e degli affari sociali, afferma che l’adozione della nuova legge sul lavoro è prevista entro la fine del 2021. La formazione dei gruppi di lavoro e un dibattito pubblico sulla nuova legge sono previsti per il prossimo anno. 

La Camera di commercio serba ha recentemente proposto modifiche alla questione del congedo per malattia, ma il Ministro Zoran Djordjevic sottolinea che quest’area è ben regolata dalla legge attuale:

“Quando si tratta di questa specifica obiezione, suggerimento, o proposta, sono più dalla parte dei sindacati e dei lavoratori, perché penso che questa legge sul lavoro abbia definito in modo molto preciso come si utilizza il congedo per malattia”, ha detto il Ministro.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Il prossimo anno una delle priorità del Ministero del lavoro sarà lo sviluppo delle tessere sociali.

“Il processo di creazione delle tessere sociali è molto complesso. Se non fosse così, non avremmo aspettato 30 anni per introdurlo. Penso che questo sia il modo migliore per arrivare a una divisione più giusta e più trasparente. Per vedere cosa abbiamo, di cosa siamo forniti e com’é la posizione materiale e finanziaria dei cittadini”.

Secondo il Ministro Zoran Djordjevic, lo scopo del Ministero è migliorare il sistema di lavoro dei centri di assistenza sociale e avvicinarsi allo standard dei Paesi più sviluppati in Europa.

Il Ministro Djordjevic afferma che il Ministero continuerà a partecipare attivamente alla lotta contro ogni tipo di violenza.

“Attualmente stiamo lavorando a una strategia per la prevenzione della violenza contro le donne e penso che sarà completata entro la fine di quest’anno. Anche la Prima Ministra è stata coinvolta e abbiamo avuto un paio di incontri sull’argomento. Vuole che la strategia sia efficace”.

Il Ministro Zoran Djordjevic ha affermato che la nuova legge sull’assicurazione per gli infortuni sul lavoro, che è in fase di preparazione, richiede che tutti i datori di lavoro assicurino i propri lavoratori.

Se il datore di lavoro non ha fatto tutto in conformità con la legge per proteggere il lavoratore, allora la compagnia assicurativa, oltre allo Stato, farà causa al datore di lavoro, e il lavoratore stesso potrebbe far causa per non aver ricevuto adeguata protezione e sicurezza sul lavoro.

Si prevede inoltre che il congedo per malattia fino a 30 giorni non sia più a carico del datore di lavoro, ma a carico della compagnia assicurativa, quindi in caso di abuso l’assicurazione farà causa al lavoratore, ha concluso Djordjevic.

https://www.b92.net/biz/vesti/srbija.php?yyyy=2019&mm=12&dd=01&nav_id=1625036

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

scroll to top