La nuova legge addottata mette le donne incinte in una posizione ancora più dificile

Le future madri in Serbia, prima di andare in maternità dovranno lavorare 12 mesi consecutivi per poter ricevere lo stipendio pieno. Fino ad ora si poteva andare in maternità dopo tre mesi di lavoro.

Si tratta di una novità che porta la recentemente adottata Legge sull’assicurazione sanitaria, che mette le donne in gravidanza in una situazione molto difficile, scrive il giornale Politika.

“Inoltre, le donne in gravidanza che sono impiegate solo da pochi mesi, quando andranno in congedo riceveranno solo poche migliaia di dinari, perché secondo la Legge sul sostegno finanziario alle famiglie con bambini, per andare in maternità bisogna essere impiegati almeno da 18 mesi al fine di percepire lo stipendio pieno”, spiega Tatjana Macura dell’Iniziativa “Mame su zakon”.

Lo stipendio di una donna incinta, che è stata impiegata solo per tre mesi, viene calcolato aggiungendo al suo stipendio nove mesi di guadagno minimo previsto dalla repubblica, e quindi questo importo viene diviso per 12 mesi. Ciò significa che se una donna incinta, che aveva uno stipendio di 30.000 dinari e che ha preso il congedo per maternità dopo soli tre mesi dall’inizio del rapporto di lavoro, riceverà 21.100 dinari al mese fino al parto.

Quando prtorirà, invece, riceverà solo 5.000 dinari, perché secondo la legge corrente sul sostegno finanziario alle famiglie con bambini, che è entrata in vigore il 1° luglio 2018, il congedo di maternità non è incluso nel calcolo della compensazione per il congedo di maternità (dopo il parto) e il congedo dal lavoro per la custodia dei bambini.

“Sebbene i nostri politici continuino a parlare di natalità, le leggi che portano non dimostrano le loro buone intenzioni. La nuova legge sulla maternità praticamente costringe le donne incinte a lavorare fino al parto, indipendentemente dal fatto che abbiano una gravidanza normale o rischiosa”, dice Tatjana Macura.

https://www.kamatica.com/vest/novi-zakon-dovodi-trudnice-u-jos-gori-polozaj/58323?fbclid=IwAR0aLjpzbaDpm4RyYJ3lRdZ8FX__5s9kxMOa2rTHLJZymzYLWbX5SNZhuVA#

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top
Altro... donne, maternità
Donne nascoste dietro alla bellezza chirurgica

ONU: Ogni due donne in Serbia subisce violenze psicologiche e ogni terza violenza fisica

Chiudi