La maggior parte dei serbi non può pagarsi una vacanza

Più della metà dei cittadini serbi di età superiore ai 16 anni non ce la fa a pagarsi una settimana di ferie all’anno, ha annunciato oggi l’Ufficio Statistico Europeo, affermando che nell’UE meno di un terzo della popolazione (28%) si trova nelle stesse condizioni.

Eurostat ha dichiarato che il 56,9% della popolazione serba e il 61% della popolazione turca e della Macedonia del Nord, nel 2017, non è stata in grado di sostenere le spese per rimanere sette giorni fuori di casa.

Scopri i principali investimenti esteri in Serbia nel 2018: clicca qui!

Secondo i dati del 2018, il numero più alto di persone nell’UE che non sono state in grado di viaggiare per una settimana si registra in Romania (59%) e Grecia, Croazia, e Cipro (51%).

Dall’altra parte, la percentuale più bassa di cittadini che non ha avuto la possibilità economica di andare in vacanza si trova in Lussemburgo (11%, secondo i dati del 2017) e in Svezia, meno del 10%.

Nel 2013 la percentuale della popolazione dell’UE che non era in grado di trascorrere una settimana fuori casa risultava notevolmente più alta, il 39,5%.

Eurostat ha dichiarato che negli ultimi cinque anni il calo maggiore della percentuale di persone incapaci di permettersi una vacanza di una settimana è stato registrato in Bulgaria, con 36 punti percentuali sul 30,5% nel 2018, e in Polonia con 26 punti percentuali sul 35%.

La Grecia è l’unico stato membro dell’UE ad aver aumentato questa quota tra il 2013 e il 2018 di due punti percentuali, sul 51%.

https://www.dnevno.rs/ufokusu/pitali-su-gradane-srbije-da-li-mogu-da-priuste-odmor-od-nedelju-dana-njihovi-odgovori-tuzna-su-statistika/

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... ferie, Serbia, soldi
La Cina apre le porte al maiale serbo

Serbia o Siberia? Le domande degli stranieri su Internet

Chiudi