La linea sottile tra la vita e l’arte – Beldocs 2019

Il Festival Beldocs di quest’anno sarà aperto dalla proiezione della pellicola di Darko Bajic, che racconta la storia di suo padre, il pittore Milos Bajic, detenuto nel campo di concentramento di Mauthausen.

Il film documentario (95 minuti) “Linija zivota” è una biografia personale ed artistica sulla vita de pittore Milos Bajic, che ha vissuto in uno dei periodi più importanti del 20° secolo, ovvero durante la Seconda guerra mondiale. Il doumentario aprirà il prossimo Beldocs Festival, l’8 maggio pressola la Kombank Dvorana. Il film è stato diretto da Darko Bajic, figlio di Milos Bajic.

Milos Bajic (1915-1995) ha completato il primo anno alla scuola d’Arte nella classe di Beta Vukanovic. Nei primi mesi del 1941 si è unito all’unità partigiana di Valjevo, e nel 1942 è stato arrestato e portato al campo di concentramento Banjica. Fu presto trasportato a Mauthausen e nella documentazione di accompagnamento si affermava “ritorno non desiderabile”.

Dopo il suo rilascio, ha continuato i suoi studi presso l’Accademia delle Belle Arti di Belgrado, dove è diventato presto professore. E’ stato membro del gruppo “Saostalni” e “Decembarske grupe” il cui lavoro riguarda la resistenza al realismo socialista dominante nella pittura. Milos Bajic è stato il primo pittore astratto della sua generazione.

“Da molto pensavo di filmare questo film. Sono consapevole che i film sugli artisti possono essere poco interessanti. Prima di tutto, volevo fare un film su mio padre. Ho pensato come i suoi disegni e il suo destinio mi  abbiano portato a diventare anche io un’artista e regista.

A Mauthausen, Milos Bajic nascose i suoi disegni in un estintore vuoto. I suoi disegni di Mauthausen non sono solo una testimonianza individuale delle sofferenze dei detenuti, ma anche una prova che ha usato al processo dei nazisti latitanti molti anni dopo.

A Belgrado nel 1967, questi disegni originali furono esposti alla mostra di dipinti dedicati a Mauthausen.

Photo Credits:”Beldocs.rs”

http://www.politika.rs/sr/clanak/426400/Linija-umetnosti-i-zivota?fbclid=IwAR3wyvSm1sg4wR0b2GoDIU3FFOK7-Q-Ay-ZOD4ZCnaRbRZKgW6pubO1MGYQ

This post is also available in: English

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top