La Germania sostiene lo sviluppo di piccole e medie imprese per un valore di 12,9 milioni di euro

Oggi a Belgrado è stato firmato un Memorandum d’intesa sulla realizzazione del Programma serbo-tedesco per la promozione dell’imprenditorialità e del lavoro autonomo, il quale dovrebbe fornire almeno 12,9 milioni di euro di sovvenzione per gli obiettivi della creazione di 1.500 aziende.

Il memorandum è stato firmato dal direttore dell’Ufficio del Governo per la gestione degli investimenti pubblici Marko Blagojevic e il direttore della Banca di Sviluppo tedesca (KfW) in Serbia Arne Gos, e sulla base di esso la Germania sosterrà lo sviluppo delle piccole e medie imprese in Serbia.

La Prima Ministra serba Ana Brnabic e l’ambasciatore tedesco Aksel Ditman hanno preso parte all’accordo.

Ditman ha detto ai giornalisti che il volume dell’assistenza tedesca non rimborsabile attraverso questo programma dovrebbe ammontare a circa 12,9 milioni di euro, con l’obiettivo di creare 1.500 aziende.

Questo è un programma importante, sviluppato in stretta collaborazione tra Serbia e Germania. Fa parte dell’iniziativa tedesco-serba per un costante aumento dell’occupazione in Serbia”, ha afermato Ditman.

Il Presidente del Governo della Serbia Ana Brnabic ha detto che lo Stato vuole sostenere gli imprenditori, le piccole e medie imprese e vuole creare un ambiente in cui ci siano diverse iniziative per la creazione di imprese, in modo che i cittadini stessi possano in futuro crearsi dei posti di lavoro.

La Brnabic ha sottolineato che i due principali problemi dell’insufficiente numero di imprenditori sono: l’insufficiente disponibilità di fonti di finanziamento, e anche quando ci sono fonti di finanziamento buone, v’è l’alto rischio di fallimento. La ministra ha detto di voler risolvere entrambi i problemi attraverso un programma congiunto tra la Serbia e la Germania.

Il programma sarà progettato per la più ampia gamma di attività – da artigiani ad attività di servizi e di produzione per gli agricoltori, e sarà attuato dall’Ufficio per gli investimenti pubblici e il Ministero dell’Economia.

La Brnabic ha esortato le banche commerciali a stringere una partnership con lo Stato per fornire un settore economico più dinamico e contribuire alla crescita economica e alla creazione di posti di lavoro.

“Spero che questo sarà un segnale valido che il governo cerca di prendersi cura delle piccole e medie imprese,ha detto la Brnabic e ha ringraziato la Germania per l’assistenza e il supporto.

L’ambasciatore Ditman ha sottolineato che la Germania vuole contribuire al rafforzamento del settore delle PMI, riducendo la disoccupazione e migliorando l’economia serba. Ha spiegato che le banche otterranno un quadro di garanzia per concedere prestiti alle imprese e che le aziende forniranno assistenza sotto forma di formazione, e supporto aggiuntivo.
“Non è sufficiente solo una buona idea, deve anche essere realizzabile. Ci sono buoni posti di lavoro, ma non si può essere sul mercato senza soldi!”, conclude Ditman.

This post is also available in: English

Share this post

scroll to top
Altro... Aksel Ditman, Brnabic, Germania, Memorandum
La tedesca Hirsch Automotive apre uno stabilimento a Backi Petrovac

La società tedesca ZF apre una fabbrica a Pancevo

Chiudi